A Vicenza torna Abilmente, la fiera della creatività

Tante le tecniche e le creative protagoniste della quattro giorni di festa di IEG.

IEG_Abilmente_Vicenza_2019_Manufabrika

Vicenza si colora di creatività. Si sono accesi questa mattina i riflettori su Abilmente Vicenza, la kermesse che Italian Exhibition Group SpA dedica agli appassionati del Do It Yourself, l’appuntamento fisso nel calendario delle community creative italiane che fino a domenica 20 ottobre (dalle 09:30 alle 19:00) raggiungeranno il Quartiere Fieristico IEG di Vicenza da tutta la penisola.

Tante le tecniche – tra cui patchwork, découpage, cardmaking, bijoux, ricamo, tessitura, maglia, uncinetto, calligrafia – e le creative protagoniste della quattro giorni di festa che IEG ha pensato per tutti: curiosi, crafter esperte o alle prime armi, con oltre 1000 corsi e dimostrazioni per immergersi a 360° nel mondo del fai da te, trovare nuove ispirazioni e passioni, acquistare i migliori materiali per le proprie creazioni.

Recuperare e riutilizzare oggetti e materiali che altrimenti andrebbero buttati, dando loro nuova vita: sempre di più Do It Yourself è sinonimo di sostenibilità. Ispirate dai dettami dell’economia circolare, sono sempre più le persone che si avvicinano a tecniche di upcycling e recycling. Ma anche le imprese sono sensibili all’argomento. Le politiche aziendali di responsabilità sociale e ambientale spingono anche quelle più strutturate a fornire i propri scarti a realtà creative più piccole, che le trasformano per nuovi utilizzi. Non solo, sono le stesse aziende che adottano oggetti nati dalla creatività basata sul riciclo, il riutilizzo e il recupero con diversi scopi: dall’omaggio al decoro degli spazi aziendali, sono sempre più gettonati piccoli supporti di cancelleria, all’oggettistica di merchandising, rilegatura di documenti e pubblicazioni speciali.

Fare upcycling e recycling permette quindi di ottenere benefici per sé stessi e per ciò che ci circonda: consente non soltanto di risparmiare, ma – ad esempio – di limitare l’accumulo di oggetti inutili, contribuendo a mantenere gli ambienti di casa liberi dal superfluo e, grazie ad attività creative che possiamo definire “svuota pensieri”, di aumentare l’autostima e abbassare i livelli di stress. E sono tante le opportunità che Abilmente – nella quattro giorni di manifestazione – mette a disposizione delle visitatrici per avvicinarsi a tecniche che coniugano sostenibilità e creatività. Dal papercutting alla legatoria artigianale e di recupero, passando per l’ecoprinting fino alla creazione di accessori e borse partendo dagli pneumatici consumati di autovetture e macchine agricole.

Ad Abilmente la sostenibilità incontra poi anche il mondo della moda, nell’area “Cucito su di te” (Hall 7), che torna a Vicenza per la terza edizione. Ispirandosi al pensiero slow fashion, una decina di giovani artiste del taglia-e-cuci svelano anche a chi con ago e filo non ha troppa confidenza tutti i segreti per personalizzare e arricchire il proprio guardaroba con creazioni uniche e su misura.

Anche domani venerdì 18 ottobre – secondo giorno di manifestazione – saranno tanti i corsi e le dimostrazioni in programma. Tra questi, nella mattinata di domani, appuntamento nella Hall 6 con la special guest di Abilmente, Barbara Gulienetti, che alle 11:00 lavorerà fianco a fianco con le appassionate alla decorazione di una parete utilizzando nastro adesivo di carta. Nella Via delle Idee (Hall 6) tra i tanti il corso “Borsa sacca in gomma riciclata” (alle 10.00 e alle 14.00) nello stand di Manufabrika. Continueranno poi anche i workshop e i live show di “Cucito su di te”: apre il programma pomeridiano alle 14.00 Martina Cammareri di Ladulsatina con “Gonna retrò anni ‘50”, chiudono alle 18:00 le creative di Filotrama con “Recuperiamo e reinventiamo: da ritagli di tessuto a borselli fantasia”.

Info per i visitatori su www.abilmente.org

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.