Titolo di “Libero” sul Papa, l’ordine dei giornalisti prende le distanze

Titolo di "Libero" sul Papa, Verna: «Chiedo scusa al Pontefice a nome della categoria, sono estranei alla comunità dei giornalisti».

titolo Libero Papa - ordine dei giornalisti

Fa discutere il titolo di apertura sulla prima pagina del quotidiano “Libero” di oggi, martedì 17 settembre 2019. «Adesso il Papa prega per salvare il governo» è il titolo a caratteri cubitali. «Non ha niente di meglio da fare», aggiunge il giornale diretto da Vittorio Feltri e Pietro Senaldi.

Il titolo non è passato inosservato all’Ordine dei giornalisti nazionale. «Perdona loro perché non sanno quello che dicono. Di fronte alla mancanza di un minimo senso di rispetto del quotidiano Libero nei confronti di Papa Francesco e sulla base del titolo del giornale di cui è direttore responsabile Pietro Senaldi e direttore editoriale Vittorio Feltri (“Non ha di meglio da fare, adesso il Papa prega per il governo”) non posso far altro che chiedere scusa al Pontefice a nome della categoria». Con queste parole il presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti Carlo Verna commenta il titolo di prima pagina di Libero quotidiano.

Verna continua: «Aggiungendo, parafrasando dalle scritture: “noi non li conosciamo”. A prescindere da qualunque Consiglio di Disciplina abbiamo il diritto di ritenerli estranei alla comunità dei giornalisti. Aggiungo solo che da sempre la Chiesa prega per i governanti».

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.