Orlandi: aperte due tombe, trovate vuote

Il fratello Pietro: «Continuo a cercarla». Vaticano: «Sempre stati vicini».

Emanuela ORlandi vaticano

«Le tombe aperte questa mattina sono risultate vuote». A riferirlo è stato Pietro Orlandi, uscendo dal Campo Santo Teutonico a Roma.

Le operazioni di apertura delle due tombe si sono concluse e «le ricerche hanno dato esito negativo: non è stato trovato alcun reperto umano né urne funerarie», ha confermato il direttore della sala stampa vaticana Alessandro Gisotti.

«Credo che si dovrà andare avanti e spero in una collaborazione onesta. Finché non troverò Emanuela è mio dovere cercare la verità», dice Pietro Orlandi.

Il Vaticano dal canto suo sottolinea: «Al termine delle operazioni, teniamo a ribadire che la Santa Sede ha sempre mostrato attenzione e vicinanza alla sofferenza della famiglia Orlandi e in particolare alla mamma di Emanuela. Attenzione dimostrata anche in questa occasione nell’accogliere la richiesta specifica della famiglia di fare verifiche nel Campo Santo Teutonico». (Ansa)