In Italia il 36,8% dei giovani tra 5 e i 19 anni sono obesi

L'Unicef sottolinea un aumento del 39,1% rispetto al 1990 dei giovani obesi in Italia.

obesità unicef

In Italia la percentuale di bambini sovrappeso fra i 5 e i 19 anni è del 36,8 per cento, con un aumento del 39,1 per cento rispetto al 1990: è una situazione «preoccupante». Lo ha detto il presidente dell’Unicef Italia, Francesco Samengo, a proposito del rapporto “La condizione dell’infanzia nel mondo 2019: bambini, cibo e nutrizione – Crescere sani in un mondo in trasformazione”.

«Malnutrizione – ha spiegato Samengo – non significa solo non avere da mangiare a sufficienza, ma anche mangiare in modo errato o malsano. Con questo rapporto, si vuole mettere in luce anche il problema dell’obesità infantile che sta assumendo le caratteristiche di una vera e propria epidemia».

In Europa orientale e in Asia centrale un bambino su 7 sotto i 5 anni è in sovrappeso. Dal 2000 al 2016 la percentuale in sovrappeso fra i 5 e i 19 anni è raddoppiata da 1 su 10 a circa 1 su 5. Rispetto al 1975 il numero di bambini e ragazzi in questa fascia d’età che soffrono di obesità è 10 volte maggiore per le ragazze e 12 per i ragazzi. (Ansa)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.