Evaso, Questura di Napoli: «È pericoloso»

Continuano le ricerche dell'uomo evaso ieri dal carcere di Poggioreale. Il 32enne si è calato da una finestra dopo aver creato una fune con le lenzuola. Il cappellano del carcere: «All'interno situazione disumana e degradante».

evaso carcere

Il detenuto evaso ieri dal carcere napoletano di Poggioreale è Robert Lisowski, cittadino polacco 32enne, arrestato dalla Squadra Mobile di Napoli il 5 dicembre 2018 per omicidio. Sono in corso le sue ricerche da parte di tutte le forze di Polizia coordinate dalla Procura.

Lisowski, fa sapere la Questura, è alto 1,80 circa, di corporatura magra, carnagione chiara, con capelli radi castano chiaro; al momento della fuga aveva la barba e un’andatura claudicante. L’uomo è da considerarsi pericoloso. Chiunque lo vedesse, dice la Questura, è pregato di contattare subito i numeri di emergenza e soccorso pubblico.

Sull’evasione, oggi, è intervenuto anche il cappellano del carcere di Poggioreale, don Franco Esposito, che su Facebook ha scritto: «È scappato un detenuto da Poggioreale; embé? Perché stupirsi davanti a una evasione dal carcere? È la cosa più naturale che possa accadere – scrive – Quello che è innaturale è tenere rinchiuse delle persone in una situazione disumana e degradante». (Ansa)