Caso diamanti, a processo 87 persone e cinque banche

Indagate anche le due società che vendevano i diamanti nell'indagine con al centro i reati di truffa aggravata e autoriciclaggio.

Il pm di Milano Grazia Colacicco ha chiuso le indagini, condotte dal Nucleo di polizia economico-finanziaria della Gdf, sulla presunta maxi truffa sui diamanti venduti a prezzi gonfiati rispetto al loro valore reale, con la presunta complicità di alcune banche, a centinaia di clienti ignari, tra cui anche alcuni vip come Vasco Rossi.

Si avvicina, dunque, la richiesta di processo per 87 persone fisiche e per 7 giuridiche, tra cui anche gli istituti di credito Banco Bpm, Unicredit, Intesa Sanpaolo, Mps, Banca Aletti. Indagate anche le due società che vendevano i diamanti, ossia la Intermarket Diamond Business spa (IDB) e la Diamond Private Investment spa (DPI), nell’indagine con al centro i reati di truffa aggravata e autoriciclaggio.

Tra le vittime vip, oltre alla rockstar di Zocca, che avrebbe perso circa 2,5 milioni di euro, anche l’industriale Diana Bracco (più di un milione), la conduttrice tv Federica Panicucci (54mila euro) e l’ex showgirl Simona Tagli (29mila euro). (Ansa)