Carola libera. Salvini: «Sentenza politica»

Ieri i gip di Agrigento non hanno convalido l'arresto di Rackete. Salvini: «Una sentenza politica».

carola rackete dichiarazioni

«Sono sollevata dalla decisione del giudice, che considero una grande vittoria della solidarietà con tutte le persone come i rifugiati, i migranti e i richiedenti asilo, e contro la criminalizzazione degli aiuti in molti paesi in Europa». Così Carola Rackete, all’indomani della decisione del gip che non ha convalidato il suo arresto.

La comandante della Sea Watch 3 si dice «molto commossa per la solidarietà espressa nei miei confronti da così tanta gente. Voglio sottolineare – prosegue la capitana – che tutto l’equipaggio della Sea Watch 3 ha reso questo possibile e nonostante che l’attenzione si sia concentrata su di me, è come una squadra che abbiamo tratto in salvo le persone, ci siamo presi cura di loro e le abbiamo portate in salvo».

Infine Carola Rackete rivolge «un grande ringraziamento alla squadra degli avvocati che ha fatto un lavoro fantastico per assistermi».

Irato il ministro dell’Interno Matteo Salvini, che ha detto: «Nessuno mi toglie dalla testa che quella di Agrigento è una sentenza politica. Togliti la toga e candidati con la sinistra» ha suggerito il titolare del Viminale rivolgendosi al giudice in diretta Facebook e poi ha aggiunto: «io non mollo, anche perché ci sono tanti giudici che vogliono applicare la legge e non ribaltarla. Io conto su di voi». (Ansa)