Brescia, morto annegato un disabile

L'uomo, che poteva uscire liberamente dalla struttura, è annegato cadendo con la carrozzina in un fosso, a pochi metri da dove veniva ospitato.

Le indagini dei carabinieri hanno accertato che un senegalese disabile di 51 anni, morto ieri sera cadendo con la carrozzella in un fosso a Brescia, poteva entrare e uscire liberamente dalla struttura Nikolaevka, dedicata alla famosa battaglia durante la Campagna di Russia, in cui era ricoverato.

Aveva solo l’obbligo di firmare un registro ad ogni ingresso e a ogni uscita. L’uomo, invalido dopo un incidente sul lavoro, è annegato in una roggia a pochi metri dalla stessa struttura che lo ospitava. I soccorsi si sono rivelati inutili. (ANSA)