Abbattuto il Ponte Morandi, 3500 persone sfollate

Demolite le pile 10 e 11 del Ponte Morandi a Genova. L'esplosione è avvenuta intorno alle 9.30 ed è durata pochi secondi. Un lungo applauso ha seguito la demolizione.

demolizione ponte morandi

Una grande esplosione e in pochi secondi le pile 10 e 11 del ponte Morandi sono cadute a terra, a quasi un anno dalla tragedia che tolse la vita a decine di persone.

In cantiere i fochini sono arrivati alle pile alle 5.30 di stamattina per predisporre i materiali utili per le ‘volate’ che hanno distrutto i due monconi: una tonnellata di dinamite e qualche chilo di plastico. Una volta demolito il ponte, centinaia di litri d’acqua sono stati sparati sulle macerie. Le operazioni di ‘implosione controllata’ sono state guidate dall’esperto esplosivista Danilo Coppe.

Forte emozione da parte del sindaco Marco Bucci che con il governatore Giovanni Toti e i ministri dell’Interno Matteo Salvini, dello sviluppo economico Luigi Di Maio e della Difesa Elisabetta Trenta ha assistito all’implosione controllata.

«È una giornata importante. Non solo per la nostra città e la Liguria, ma per l’Italia intera – ha detto il governatore Giovanni Toti che ha ricordato ancora una volta le 43 vittime del Morandi -. Ma questo giorno, fatto anche di sacrifici e rinunce personali, sarà il giorno della svolta». (Ansa)

IL VIDEO DELLA DEMOLIZIONE (video di Luca Zen, Ansa):