Negrar, i carabinieri consegnano regali ai bambini meno fortunati

Nel pomeriggio del 12 gennaio i carabinieri di Negrar hanno consegnato, su indicazione dei servizi sociali, a ventidue bambini e alle loro famiglie alcuni regali natalizi. L'iniziativa dura ormai da quattro anni.

Come avviene ormai da quattro anni, i carabinieri della stazione di Negrar di Valpolicella nel pomeriggio del 12 gennaio, presso il Municipio, hanno consegnato alcuni doni a bambini di famiglie meno fortunate residenti nel comune, i cui nomi sono stati segnalati dai servizi sociali. Quest’anno, a differenza di quelli passati quando i regali venivano consegnati nel periodo di Natale, la donazione è avvenuta più tardi a causa delle difficoltà causate dalla pandemia da Covid19, che non ha risparmiato alcuni dei protagonisti di questa bella storia, che hanno dovuto combattere con il virus fortunatamente con esito favorevole.

I regali sono stati consegnati a 22 bambini di età compresa tra gli 1 e gli 11 anni ed ai genitori è stato consegnato “simbolicamente” un panettone.

Alla cerimonia hanno partecipato, oltre ad una rappresentanza dei Carabinieri di Negrar di Valpolicella con in testa il comandante della locale stazione, maresciallo Nico Bernabei, il sindaco Roberto Grison e l’Assessore Franca Righetti, grati per questa iniziativa.