Natale Ucsi 2020, i premi ai giornalisti dell’anno

All’edizione di quest’anno hanno partecipato 154 giornalisti da tutta Italia, come spiega Stefano Filippi, presidente dell’Ucsi Verona. Solidarietà, coraggio e fede al tempo del Covid le parole chiave di quest'anno.

Premio Natale Ucsi_Targhe

Il coraggio di uomini che credono ancora nella giustizia; quella carezza inaspettata che infonde speranza; la generosità che trasforma il dolore in amore. Ma anche la fede ai tempi del Covid, e la voglia di aiutare l’altro che supera ogni paura.

Questi i temi che hanno convinto la giuria del Premio giornalistico nazionale Natale Ucsi 2020, promosso da UCSI VERONA, a decretare vincitori della XXVI edizione i giornalisti: Emanuele Roncalli de L’Eco di Bergamo (Premio Ucsi-Fondazione Cattolica alla Stampa), Anna Maria Cremonini della Tgr Rai Emilia Romagna (Premio Ucsi-Fondazione Cattolica alla Tv), Cristina Carpinelli di Radio24 (Premio Ucsi-Fondazione Cattolica alla Radio).

E ancora, Felice Florio della testata web Open.online (premio speciale Targa Athesis) e Linda Marino, del settimanale F (premio speciale Il Genio della donna-Fondazione Banca Popolare di Verona).

Il Premio speciale della Giuria “Giornalisti e società: la professione giornalistica al servizio dell’uomo”, sostenuto dalla CET-Conferenza Episcopale del Triveneto, è stato assegnato a Luigi Accattoli, giornalista vaticanista, autore di tre antologie intitolate Cerco fatti di Vangelo, che raccoglie sul suo blog “Storie di pandemia”, racconti pregni di speranza.

Leggi anche: Crisi dell’editoria, Andolfatto: «Educare a una nuova tipologia di informazione»

«All’edizione di quest’anno hanno partecipato 154 giornalisti da tutta Italia -, spiega Stefano Filippi, presidente dell’Ucsi Verona -. La giuria presieduta da don Bruno Cescon ha privilegiato le cronache e le testimonianze di solidarietà e coesione civile, molte delle quali ispirate da questi mesi così difficili, nei quali è emersa l’aspirazione al bene di tante persone e la volontà di venire incontro alle nuove situazioni di bisogno. Un giornalismo capace di cogliere le “buone notizie” anche dai contesti più drammatici e apparentemente insuperabili».

Il premio è reso possibile dal sostegno di Fondazione Cattolica AssicurazioniFondazione Banca Popolare di Verona, e gode del patrocinio di Ucsi nazionale, Comune di Verona, Ordine Nazionale dei Giornalisti, Ordine dei Giornalisti del Veneto, e dell’apporto della società editrice Athesis.

La cerimonia di premiazione sarà trasmessa da remoto, nel rispetto delle disposizioni sanitarie vigenti, sabato 19 dicembre 2020 alle ore 11,daPalazzo Barbieri – Verona. Il link per seguire l’evento a distanza sarà comunicato prossimamente.

In dettaglio

Premio Ucsi – Fondazione Cattolica alla STAMPA: Emanuele Roncalli, caposervizio della redazione Cultura de LEco di Bergamo, per l’articolo «Io, supertestimone del delitto Livatino sono morto assieme al giovane giudice». Menzione speciale a Elena Miglioli, autrice dell’articolo «Il tempo del silenzio: nasce il linguaggio degli sguardi», pubblicato su Mantova Salute.

Premio Ucsi – Fondazione Cattolica alla TELEVISIONE: Anna Maria Cremonini, per il servizio «Attraverso una carezza», andato in onda nel programma Buongiorno Regione del Tgr Rai – Emilia Romagna. Menzione speciale a Mariangela Bonfanti di Telenuovo, autrice di un servizio sui «medici clown, dispensatori di sorrisi che alleviano la sofferenza presente, aprendo a un futuro più sereno», andato in onda per il settimanale di informazione Il bene di vivere.

Premio Ucsi – Fondazione Cattolica alla RADIO: Cristina Carpinelli di Radio24, per il servizio «All’ombra di un melograno».

Premio speciale TARGA ATHESIS: Felice Florio di Open – Il giornale di Enrico Mentana, che nel servizio online dal titolo «Coronavirus. L’epidemia, il dolore, la morte. Dove si nasconde Dio?».

Premio speciale IL GENIO DELLA DONNA-Fondazione Banca Popolare di Verona: Linda Marino, del settimanale F, che nel servizio «La voglia di aiutare è più forte della paura». Menzione per Maura Bertanzon della Tgr Rai Veneto, autrice di un servizio tv trasmesso dal programma della Tgr Il Settimanale, su una giovane di Murano, che sdoganando un’arte millenaria quale quella del vetraio dall’esclusiva maschile, segna una svolta storica, diventando simbolo di riscatto per tanti ragazzi della sua età.

Premio GIORNALISTI E SOCIETÀ della CET-Conferenza Episcopale del Triveneto:  Luigi Accattoli. Giornalista vaticanista prima di Repubblica poi del Corriere della Sera, racconta la vita della Chiesa e del Vaticano e, inoltre, colleziona “fatti di Vangelo” (esperienze di italiani dei nostri giorni che egli definisce «direttamente ispirate alle beatitudini e all’esempio di Gesù»), raccolti in alcuni libri. In questi mesi sul suo blog Accattoli ha cominciato a raccogliere anche “storie di pandemia”, testimoniando come da un male possa sempre rifiorire il bene.