Miteni: stop alla produzione, via ai controlli

miteni regione veneto pfas Zaia

Ha annunciato il blocco dei lavori l’azienda di Trissino, implicata nella vicenda dei Pfas che hanno inquinato la falda dell’Ovest vicentino e dell’est veronese, che insieme ad Arpav ora andrà ad eseguire i necessari lavori manutenzione nelle zone ritenute critiche.

La Miteni ha annunciato la sospensione totale delle produzioni. La fabbrica, tra gli osservati speciali della vicenda Pfas, ha infatti bloccato i lavori per effettuare la manutenzione degli impianti, così come riportato nella lettera inviata ad Arpav dove veniva specificato che la chiusura aveva bisogno di tempo a causa delle lavorazioni chimiche in corso.

L’azienda tra luglio e mercoledì aveva infatti ricevuto quattro diffide dalla provincia di Vicenza. Ora le manutenzioni possono partire e saranno effettuate insieme ad Arpav.