Mirabilia: in città pannelli informativi sui monumenti

Saranno installati entro il mese di luglio i 30 nuovi pannelli didattico- informativi sui principali monumenti storici e culturali della città, che offriranno ai turisti la possibilità di ricevere informazioni in modo autonomo, attraverso il proprio palmare o il proprio telefono cellulare.

Il “Progetto Mirabilia – Piano di Comunicazione del Patrimonio Culturale Nazionale”, affidato tramite bando pubblico alla Società MP Mirabilia Srl, è realizzato grazie al contribuito di Agsm, Amia ed Amt, per un costo complessivo di 30 mila euro. L’iniziativa è stata presentata oggi a Palazzo Barbieri dall’assessore al Turismo Enrico Corsi. Erano presenti il presidente di Amia Andrea Miglioranzi, l’amministratore delegato di MP Mirabilia Roberto Vicere insieme al responsabile marketing Andrea Bianchi, Stefania Proietti della comunicazione ed Elisabetta Antoniazzi che ha curato i contenuti.

“Si tratta di un progetto innovativo – spiega Corsi – che porrà Verona ai livelli delle più importanti città turistiche europee in termini di standard informativi e servizi per la fruizione del patrimonio culturale cittadino. Ringrazio le aziende municipalizzate del Comune per il prezioso sostegno a favore del turismo” aggiunge l’assessore, che sottolinea come “attraverso lo spazio pubblicitario presente in ogni pannello, gli sponsor avranno la possibilità di veicolare messaggi ed informazioni a servizio dei cittadini”.

Tutti i contenuti dei pannelli didattico-informativi e dei prodotti audio-video relativi a ciascun monumento, così come lo spazio pubblicitario, sono concertati con il Comune e godono del benestare della Soprintendenza. Il Progetto Mirabilia gode del patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Il pannello informativo, dotato di QRCode e redatto in italiano e inglese, è diviso in due sezioni: una dedicata alla descrizione storico-artistica del sito culturale, e l’altra destinata alle aziende. Trascorsi 6 anni dall’installazione, i pannelli informativi diventeranno di proprietà del Comune e saranno gestiti direttamente dall’Amministrazione comunale.

Questi i 30 punti di interesse nel Comune di Verona in cui verranno installati i pannelli, assegnati in numero di 10 per ciascuna delle tre aziende municipalizzate. Sponsor Agsm: Chiesa di San Zeno; San Zeno in Oratorio; Museo Canonicale del Duomo; Chiesa della SS.Trinità (XII secolo); Chiesa dei Ss. Apostoli (XII secolo); Chiesetta di San Giovanni in Foro; Chiesa di San Fermo Maggiore e affresco di Pisanello (XI-XII secolo); Chiesa di San Giorgetto (XIV); Chiesa di Santa Maria Antica; anfiteatro Arena. Sponsor Amia: Torre del Gardello; Dante Alighieri a Verona: il Paradiso dedicato a Cangrande della Scala; la Chiesa di Santa Maria in Organo e la sua cripta (VII-XIII secolo); Duomo di Santa Maria Matricolare (XII secolo); Chiesa di San Lorenzo (XII secolo); Casa e Tomba di Giulietta della ex Chiesa di San Francesco al Corso (XIII secolo); Chiesa di San Zeno, l’architettura e il portale di Niccolò; il Museo Civico di Castelvecchio, il castello e il ponte scaligero; Torre dei Lamberti (XII secolo); Chiesetta seminterrata delle Ss. Tosca e Teuteria (V secolo). Sponsor Amt: Chiesa di San Giovanni in Valle (XII secolo); Palazzo del Comune e della Ragione (XII secolo); Piazza delle Erbe e Fontana della Madonna di Verona (XIV secolo); Chiesa di Santo Stefano (XII secolo); Palazzo del Governo, già reggia Scaligera (XII secolo); Chiesa di Santa di Maria in Organo, le tarsie lignee di frà Giovanni da Verona; Chiesa di Santa Elena (IX-XII secolo) e Battistero di San Giovanni in Fonte (XII secolo); Chiesa di Sant’Eufemia (XII-XIV secolo); Chiesa di Sant’Anastasia (XII- XV secolo); Arche degli Scaligeri.

La Redazione