Mille euro di multa: girava in stazione con una pistola (finta) nella cintura

Fermato ieri un 18enne mentre girava in stazione Porta Nuova a Verona con una pistola finta nella cintura. Non aveva il tappo rosso, quindi multa di mille euro.

Fermato un 18enne in Stazione Porta Nuova a Verona con una pistola giocattolo senza tappo rosso
Fermato un 18enne in Stazione Porta Nuova a Verona con una pistola giocattolo senza tappo rosso

In stazione Porta Nuova a Verona con una pistola finta senza tappo rosso

Fermato ieri nella stazione di Verona Porta Nuova un 18enne che girava con una pistola giocattolo infilata nella cinta dei pantaloni. Anche se finta è stata comunque sequestrata, in quanto priva di tappo rosso.

Il giovane, con precedenti per rapina, marocchino ma residente nella provincia di Verona, dovrà pagare oltre mille euro di multa. È stato fermato dagli agenti della Polizia Ferroviaria durante i controlli straordinari nell’ambito dell’operazione “Stazioni Sicure”.

LEGGI ANCHE: Conte: «Non sono un ostacolo per il nuovo Governo»

L’operazione “Stazioni sicure”

Dodici ore consecutive di controlli straordinari eseguiti ieri dalla Polizia Ferroviaria, grazie all’azione comune svolta simultaneamente nelle principali stazioni ferroviarie delle quattro province di Verona, Vicenza, Trento e Bolzano di competenza del Compartimento di Polizia Ferroviaria per Verona ed il Trentino Alto Adige, nell’operazione “Stazioni Sicure”.

Durante l’operazione, gli Agenti della Polizia Ferroviaria hanno proceduto al controllo di oltre 300 persone, ispezionando centinaia di bagagli ed elevando alcune contravvenzioni al regolamento di Polizia Ferroviaria.

I controlli sono stati svolti in tutti i punti ritenuti sensibili e nelle aree di maggiore affollamento, sono stati estesi ai treni in fermata nel territorio di competenza del Compartimento, monitorando costantemente il flusso dei viaggiatori in arrivo e partenza dagli scali ferroviari con controlli a campione nei confronti delle persone e dei bagagli al seguito con il contributo dei cani antidroga della Guardia di Finanza di Bolzano e Verona.

Nel corso dei servizi, a Verona Porta Nuova, è stata sequestrata anche sostanza stupefacente “cannabinoide” detenuta per uso personale da un individuo segnalato al Prefetto per la conseguente sanzione amministrativa.

LEGGI ANCHE: Zaia: «Curva atipica, continua la discesa»