Meteo, torna il brutto tempo su Verona e Veneto

Allerta idraulica e idrogeologica gialla per i bacini dell’Alpone, dell’Adige-Garda e Monti Lessini. Previsto tempo perturbato fra stasera e domani.

Verona San Fermo - meteo maltempo nuvole
Verona, San Fermo. Foto d'archivio
New call-to-action

Il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile della Regione del Veneto, al fine di garantire un monitoraggio costante della situazione e la massima prontezza operativa, ha emesso un nuovo avviso che conferma la fase di attenzione per criticità idraulica e idrogeologica (allerta gialla) riferita all’Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone, Adige-Garda e Monti Lessini. È prevista, inoltre, anche una criticità idrogeologica (allerta gialla) nelle aree del Po, Fissero-Tartaro-CanalBianco e Basso Adige.

LEGGI ANCHE: Verona, 18enne muore nel Camuzzoni. Si cerca un altro giovane disperso

Tra la serata di martedì 9 e il pomeriggio di mercoledì 10 il tempo sarà a tratti perturbato con precipitazioni diffuse, specie nella mattinata di mercoledì, più frequenti e consistenti sui settori centro-occidentali, anche con rovesci o locali temporali. Sulle zone occidentali sono previsti quantitativi localmente anche abbondanti. Rinforzi di vento dai quadranti orientali, a tratti anche forti e con raffiche specie su Prealpi/Pedemontana occidentali (VI e VR) e zona del Garda. Limite nevicate intorno a 1800/2000m, a tratti più basso specie su Dolomiti.

LEGGI ANCHE: Questo weekend tornano i Giardini Aperti a Verona (e oltre)

Possibile innesco di frane e colate rapide sui settori montani, pedemontani e collinari delle zone in allerta. Probabile rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque piovane con allagamenti di locali interrati e/o sottopassi. Nelle zone in allerta idraulica innalzamento significativo del livello dei corsi d’acqua principali; probabile superamento della prima soglia idrometrica su VENE-B e VENE-C. La criticità idraulica sulla rete idrografica principale delle zone di allerta VENE-B e VENE-C si intende a partire dalle 08:00 del 10.04.2024.

L’avviso vale dalle ore 18 di oggi, alle ore 8 di giovedì 11 aprile 2024.

LEGGI ANCHE: Parte lo sviluppo della Marangona: a breve l’accordo