Mercatini di Natale a Verona al via il 17 novembre

Definito nei dettagli il piano dei Mercatini di Natale: in centro ci saranno massimo 48 banchetti. Tra le novità, un piano specifico della mobilità con navette e la collaborazione con il Comitato per Verona per un’efficace raccolta differenziata.

Mercatini di Natale 2017 a Verona
Mercatini di Natale a Verona

Mercatini di Natale 2023 a Verona

La manifestazione si terrà dal 17 novembre al 26 dicembre 2023, con allestimento dall’8 novembre e disallestimento fino al 30 dicembre. Fanno eccezione le piste di pattinaggio all’Arsenale che rimarranno in funzione fino all’8 gennaio (con eventuale proroga per la festa di San Valentino).

LEGGI ANCHE: Verona, al via la manutenzione dei cortili scolastici

I luoghi dei Mercatini

Come annunciato, la proposta del Comune e accolta dal Comitato per Verona prevede il mantenimento per quest’anno dei mercatini di Natale in centro storico, ovvero in piazza dei Signori, compresa Loggia Vecchia, e negli attigui Cortile del Tribunale e Mercato Vecchio, con applicazione rigorosa della convenzione in essere.

Nei tre spazi a disposizione saranno dislocati un massimo di 48 banchetti, gli altri 12 saranno all’Arsenale come da convenzione, non dovranno esserci file doppie e quelli alimentari dovranno occupare la parte centrale, come da prescrizione della Soprintendenza per gli anni passati.

Un assetto più funzionale non solo per i visitatori, che avranno sicuramente una migliore percezione di fruibilità e vivibilità delle aree natalizie ma anche per la sicurezza generale della manifestazione. Su tale punto, e in particolare sui varchi per l’entrata e uscita delle persone e sui controlli durante le giornate di maggior flusso, sarà predisposto un piano ad hoc con tutti gli enti interessati e che tenga conto di tutte le misure attuabili.

Definita la separazione fisica tra le aree occupate dai mercatini con le zone limitrofe, come ad esempio le piazze Indipendenza e Viviani, e le chiusure al traffico pedonale con transenne e/o fioriere in via Santa Maria Antica (in corrispondenza della Prefettura), in via della Costa in prossimità di piazza Erbe, in via delle Fogge, in via dietro Case Mazzanti e in volto Mercato Vecchio. Confermato un progetto più puntuale sui varchi di accesso e di recesso per l’entrata e uscita delle persone e sui controlli durante le giornate di maggior flusso.

LEGGI ANCHE: Erbè, perdono il controllo dell’auto e finiscono in un canale. Quattro feriti

Novità

Tra le misure previste per rendere la manifestazione il più vivibile possibile, contemperando le esigenze di residenti e commercianti, c’è l’attivazione del servizio di bus navetta dalla zona sud della città e la predisposizione di percorsi alternativi che dai parcheggi cittadini conducano a piazza dei Signori, in modo da evitare che piazza Bra e via Mazzini diventino via d’accesso principale. Il piano specifico della mobilità con i servizi attivi e i parcheggi scambiatori a disposizione sarà annunciato nei prossimi giorni.

Grande attenzione viene riservata al decoro della manifestazione, affinchè risulti ancora più fruibile e attrattiva agli occhi dei visitatori. Da qui la collaborazione tra Comune, Amia, Comitato per Verona e categorie economiche per garantire una raccolta differenziata nei luoghi dei mercatini che sia puntuale ed efficiente. Non solo, per tenere pulite le aree adiacenti ai mercatini, cibi e bevande dovranno essere consumati nelle aree dedicate.

Conferenza stampa presentazione Mercatini di Natale 2023 a Verona
Conferenza stampa presentazione Mercatini di Natale 2023 a Verona

La presentazione dell’evento

La proposta illustrata oggi è frutto di settimane di dialogo e confronto tra l’amministrazione, il Comitato per Verona, ente che organizza e gestisce la manifestazione natalizia come da convenzione con il Comune, e le associazioni di categoria.

Come spiega l’assessore al Commercio Italo Sandrini: «Mai come quest’anno si è lavorato intorno a questa manifestazione per trovare una soluzione che soddisfacesse le esigenze di tutti i soggetti interessati» ha detto Sandrini. «Fino all’ultimo abbiamo cercato di dislocare altrove la manifestazione trovando un luogo idoneo, obiettivo che ci proponiamo di raggiungere per l’anno prossimo con un tavolo di confronto già a partire da gennaio».

«Tra le novità di questa edizione ci sono la predisposizione di uno specifico piano della mobilità con bus navetta e parcheggi scambiatori dedicati e la collaborazione tra Amia e il Comitato per la raccolta differenziata nell’area dei mercatini. Ringrazio già da ora le categorie per la disponibilità e la professionalità con cui gestiranno la manifestazione e la Polizia locale già impegnata in diversi fronti, uno sforzo che impegna diversi assessorati dell’Amministrazione».

LEGGI LE ULTIME NEWS

Dal Comitato per Verona e dalle categorie economiche è unanime il ringraziamento all’Amministrazione per il metodo del confronto e del dialogo con cui si è arrivati ad una soluzione che salvaguardasse gli interessi di tutte le parti.

«Ringrazio l’Amministrazione per questi mesi di confronto, sedendosi intorno ad un tavolo e dialogando le soluzioni si trovano» ha detto il presidente del Comitato per Verona Luciano Corsi. «Motivo per il quale abbiamo chiesto al Comune di lavorare fin da subito alle prossime edizioni, con una visione proiettata ad una organizzazione pluriannuale a vantaggio di tutti i settori interessati, anche in considerazione del valore aggiunto che i Mercatini di Natale rappresentano per Verone e per il suo tessuto economico».

«La sfida è ora trovare una nuova location in grado di garantire l’attrattività che contraddistingue la manifestazione e che interessa tutta la città – ha aggiunto il direttore generale di Confesercenti Verona Alessandro Torluccio –. L’obiettivo è fare rete tra le associazioni di categoria e il Comune, perciò chiediamo una programmazione pluriennale della manifestazione».

«Con un dialogo paziente e costruttivo siamo riusciti a trovare la soluzione più adatta, nella convinzione che i Mercatini di Natale rappresentino una tradizione dal riconosciuto valore economico» ha aggiunto Paolo Caldana per Confcommercio Verona.

LEGGI ANCHE: Zanzare: nelle farmacie veronesi il kit antilarvale a prezzo calmierato