Iniziano gli esami di maturità, nella prima prova Ungaretti e Sciascia

Il ministro dell'Istruzione cita Seneca su Twitter, «la fortuna non esiste, esiste il momento in cui il talento incontra l'opportunità».

maturità

“Il porto sepolto”, confluita nella raccolta L’allegria, di Giuseppe Ungaretti. È questa una delle tracce per la prima prova scritta dell’esame di maturità 2019. Il titolo del componimento è fondamentale per comprendere il senso della poetica ungarettiana: il porto è infatti simbolo del viaggio introspettivo del poeta alla ricerca del mistero dell’essere umano.

Corrado Stajano e “Eredità del Novecento”, Leonardo Sciascia con “Il giorno della civetta” sono altre due tracce proposte stamane agli studenti. Nel tema d’attualità si chiedono riflessioni sulle figure di Carlo Alberto Dalla Chiesa “martire di Stato” e Gino Bartali “giusto tra le nazioni”.

«Da Palazzo Chigi, un pensiero per chi oggi affronterà (e supererà alla grande) l’esame di Maturità, e un abbraccio anche a tutti i Prof. La vita vi aspetta, l’Italia ha bisogno di voi, forza ragazze e ragazzi!». Lo scrive su twitter il ministro dell’Interno, Matteo Salvini.

«Cari ragazzi, è arrivato il momento. Forza! Sono certo farete del vostro meglio! Buon lavoro a tutti e ricordatevi “La fortuna non esiste: esiste il momento in cui il talento incontra l’opportunità” (Lucio Anneo Seneca)”». Lo scrive su twitter il ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti agli studenti che oggi fanno l’esame di maturità. (Ansa)

Ieri anche il presidente della Regione Veneto Luca Zaia aveva fatto il suo augurio ai maturandi.