Matilde, la 13enne morta di leucemia fulminante

Prima la febbre, poi la comparsa di ematomi sulle gambe. In 3 giorni la malattia si è portata via Matilde Mezzani. La ragazzina era figlia di un insegnante e del presidente del consiglio di Istituto Cavalchini Moro di Villafranca. Scout appassionata, la piccola è morta giovedì alle 12.25. Oltre a mamma e papà lascia anche la sorellina Sofia di 11 anni. Oggi l’estremo addio alla ragazzina.

Domenica scorsa Matilde ha avuto un malore, si sentiva stanca da giorni, finché, a seguito di un capogiro, è caduta in bagno. Lunedì l’ha visitata il pediatra: aveva già alcuni ematomi sulle gambe.  Da lì il trasferimento all’ospedale Magalini: il responso delle analisi non ha lasciato dubbi.  La bimba è stata spostata all’ospedale della donna e del bambino di Borgo Trento. Ci è voluto poco a diagnosticare la leucemia. All’inizio sembrava curabili. Poi la situazione è drammaticamente peggiorata. Oggi l’ultimo congedo alla piccola Matilde.