Marcato: «Piano chirurgico per l’economia e le PMI»

Ospite oggi in conferenza stampa l'assessore allo sviluppo economico Roberto Marcato che ha presentato un piano di aiuti da 320 milioni (per un volume totale generato di 1.4 miliardi), per 13 mila PMI.

«Un piano chirurgico, per intervenire nelle aree maggiormente colpite da questa crisi economica, oltre che sanitaria». Lo ha definito così il piano economico straordinario messo in campo dalla Regione per il rilancio delle PMI venete l’assessore allo sviluppo economico Roberto Marcato, ospite oggi a Marghera nella consueta conferenza stampa del Presidente Luca Zaia.

«Sono 320 milioni di euro totali messe in campo, di cui 270 attivati da terzi come banche, imprese e governo, che genereranno una potenza di 1 miliardo e 400 milioni di euro a disposizione di circar 13 mila imprese coinvolte. – ha affermato Marcato – Si tratta di un piano elaborato dopo aver ascoltato e recepito le istanze delle associazioni di categoria, i sindacati, la CGIA di Mestre».

«Sono contributi erogati a fondo perduto per un valore di circa 110 milioni. – ha proseguito l’assessore – Il primo bando partirà a metà giugno per un supporto alla liquidità delle aziende, per 20 milioni. Poi abbiamo previsto 9 milioni per il commercio, 3 per la digitalizzaione, 12 per investimenti, 47 per la gestione dell’emergenza, in collaborazione con le CCIAA venete, 20 per la ricerca e lo sviluppo, 30 per microcredito a costo zero».

Oltre ai contributi a fondo perduto verranno erogati anche finanziamenti agevolati per 10 milioni. L’accordo bancario (verrà comunicato un elenco di banche convenzionate) sarà seguito da Veneto Sviluppo.

«A differenza di quelli dello Stato, i nostri fondi saranno a costo zero e tasso zero per le imprese» ha concluso Marcato.

L’accesso alle risorse avverrà attraverso bandi pubblicati sul sito della Regione Veneto a partire da metà giugno.

iReporter 27/5 – Emergenza Corona Virus

iReporter 27/5 – Emergenza Corona Virus

Posted by Gruppo Editoriale Tv7 on Wednesday, May 27, 2020