Manovre salvavita, al via lezioni gratuite

All'interno del progetto "Città Sane" la Seconda Circoscrizione organizza, per il prossimo lunedì, una lezione gratuita di primo intervento pediatrico.

New call-to-action

Quanto sia importante saper intervenire con semplici manovre salvavita lo testimonia un fatto di cronaca degli ultimi giorni: una mamma ha evitato il soffocamento del bimbo a causa di un boccone di cibo praticando proprio una manovra salvavita.

Per questo la Seconda Circoscrizione organizza una lezione gratuita sulle manovre pediatriche in collaborazione con la Croce Rossa Italiana –Comitato di Verona. L’appuntamento è per lunedì 17 aprile alle 20.30 nella sala Polifunzionale di via Quinzano n.24. L‘iniziativa è gratuita e aperta a tutti; si inserisce nel calendario di proposte per promuovere un’educazione sanitaria diffusa, all’interno quindi del progetto ‘Città sane’ avviato quest’anno dall’Amministrazione.

«Da anni la Seconda Circoscrizione ha avviato progetti di collaborazione con la Croce Rossa Italiana – Comitato di Verona – spiega la presidente della Circoscrizione Elisa Dalle Pezze-: dalle giornate del progetto “Sentiamoci in Salute”, una campagna di prevenzione sanitaria attraverso controlli gratuiti dei parametri di base alla messa a disposizione delle nostre sale per i corsi di formazione e gli esami dei nuovi volontari. Lo scorso anno abbiamo organizzato per cittadini e associazioni un corso di Primo Soccorso; quest’anno abbiamo pensato a genitori, nonni e insegnanti. Sempre più spesso vengono descritti incidenti tra le mura domestiche o nelle scuole, situazioni critiche che riguardano bambini vittime di eventi avversi a causa dell’ostruzione delle vie aeree da corpo estraneo, come cibo, palline di gomma, giochi, caramelle, eccetera. Ciò avviene non solo a causa di un corpo estraneo ingerito accidentalmente, ma soprattutto perché chi è presente nei primi momenti non è preparato ad eseguire le adeguate manovre di primo soccorso. La risposta è proprio una formazione ed educazione sanitaria diffusa. Ringrazio Croce Rossa per questa opportunità».

 «Il progetto Manovre Salvavita Pediatriche (MSP), ha come finalità la diffusione della cultura della rianimazione cardiopolmonare e delle competenze necessarie ad intervenire su soggetti in età pediatrica vittime di arresto cardiaco improvviso o di ostruzione delle vie aeree da corpo estraneo – spiega Enrico Fabris, Presidente Croce Rossa Italiana – Comitato di Verona-. I nostri corsi hanno l’obiettivo di fornire istruzione teorica e pratica per acquisire capacità e dimestichezza, tramite lezione frontale teorica e stazioni di addestramento pratico su manichini a piccoli gruppi, con le principali manovre salvavita (manovre di rianimazione cardiopolmonare e di disostruzione delle vie aeree) in caso di arresto cardio-circolatorio e di ostruzioni da corpo estraneo delle vie aeree nel lattante e nel bambino».

Secondo i dati dell’ISTAT il 27% delle morti classificate come “accidentali”, nei bambini da 0 a 4 anni, avviene per soffocamento causato da un “corpo estraneo” e/o cibo. Passando nelle fasce di età successive la percentuale diminuisce progressivamente, ma rimane tra le più significative tra le varie cause accidentali.

«Il Comune di Verona ha aderito all’associazione Rete italiana città Sane OMS – aggiunge Annamaria Molino, Consigliera Comunale referente Progetto Rete Città Sane -. La Rete ha fra i suoi intenti principali quello di favorire forme di coordinamento tra i Comuni aderenti, poste in essere con modalità organizzative regolamentate. Ad oggi i Comuni italiani che fanno parte della Rete sono oltre 70, messi in comunicazione tra loro dall’Associazione attraverso una serie di progettualità che mirano ad aumentare la qualità della vita dei cittadini e delle cittadine per mezzo della promozione di corretti stili di vita dal punto di vista urbanistico, sociale, sanitario e culturale».

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!

CLICCA QUI

PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM