Mangiano e bevono ma non pagano il conto: denunciati in quattro

Hanno consumato una cena a base di pesce e buon vino e poi sono scappati senza pagare il conto. È successo in un ristorante di Peschiera del Garda dove quattro giovani sono stati arrestati dai carabinieri all’interno di una proprietà privata dove si erano nascosti. Tutti sono stati denunciati a piede libero per insolvenza fraudolenta, violazione di domicilio e minacce verso il gestore del ristorante.

Sono arrivati nel ristorante in quattro, tre maggiorenni e un minorenne, si sono seduti e hanno ordinato pesce e vino. Al termine della cena, però, non ci hanno nemmeno pensato a pagare e sono scappati. Vittima del gruppo un ristorante del centro di Peschiera che dove i quattro, due provenienti dall’est Europa e due Italiani, di Mantova e Modena, avevano deciso di fare il loro “colpo”.

I giovani, approfittando della distrazione del personale di sala, se la sono data a gambe richiamati da un cameriere che aveva assistito alla scena. I quattro, di tutta risposta, hanno quindi lanciato una bottiglia di vetro contro l’uomo, noncuranti della presenza degli altri avventori. Il cameriere, schivata la bottiglia, ha quindi iniziato un inseguimento allertando anche i carabinieri che, giunti sul posto, hanno trovato i quattro all’interno di una proprietà privata.

Portati in caserma i ragazzi hanno mantenuto un atteggiamento indisponente arrivando addirittura a minacciare il titolare del locale, che si era recato dai carabinieri per sporgere denuncia. I quattro sono stati tutti denunciati a piede libero per insolvenza fraudolenta, violazione di domicilio e minacce.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.