Maltempo, 100 milioni per gestione legname del Triveneto

Firmato l’accordo tra la banca Intesa Sanpaolo e Federlegnoarredo, che hanno previsto 100 milioni di euro per la gestione del legname proveniente dai boschi veneti duramente colpiti dal maltempo dell’ottobre scorso.

“Un bel modo per non farci sentire soli, grazie a Intesa Sanpaolo e Federlegnoarredo, anche per l’entità rilevante dell’impegno”. Con queste parole, il Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, ha commentato l’accordo tra la banca Intesa Sanpaolo e Federlegnoarredo a sostegno della filiera del legno, con lo stanziamento di un plafond di 100 milioni per la gestione del legname proveniente dai boschi del Triveneto colpiti dal maltempo.

“La partita della gestione dell’enorme quantità di legname derivante dagli alberi abbattuti dal tornado è una delle più complesse e urgenti da affrontare – ricorda Zaia – e con questa iniziativa, Intesa San Paolo e Federlegno dimostrano un grande spirito di solidarietà e capacità di cogliere l’importanza di fare squadra e di stimolare le imprese della filiera ad essere parte attiva sia nella gestione del materiale da raccogliere sia, poi, nella lunga e difficile opera di rimboschimento”.

In particolare, gli interventi previsti dall’Accordo riguardano le imprese boschive, le segherie e l’ultimo anello della lavorazione/trasformazione del legno, come, ad esempio, carpenteria, mobilifici, bioedilizia, centrali elettriche a cippato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.