Maltempo 2020: a Verona arrivano fondi per risarcire auto e motorini

In seguito agli episodi di maltempo dell'ultimo anno, dalla Regione Veneto sono arrivati i fondi per riparare i danni subiti da auto e motorini: fino all'11 luglio si potrà dunque richiedere di essere risarciti.

Sono novità importanti quelle che riguardano i cittadini che hanno subito danni ad auto, motorini e veicoli negli eventi meteo che hanno colpito la regione negli ultimi anni. Nel caso di Verona, ci si riferisce in particolare agli episodi del 6 e 7 giugno e dell’1, 23 e 28 agosto. C’è tempo fino all’11 luglio per richiedere tali risarcimenti e i criteri e le modalità procedurali per il riparto dei contributi sono consultabili sul sito della Regione Veneto.

Il modulo di domanda completamente compilato deve essere consegnato al Comune di Verona a mano presso lo sportello Protocollo del Comune (nell’ingresso di Palazzo Barbieri), oppure via posta elettronica a: protezione.civile@pec.comune.veronait.

LEGGI LE ULTIME NEWS

Si tratta di rimborsi che non erano stati previsti dal Dipartimento Nazionale di Protezione Civile, diversamente da quanto annunciato dall’allora premier Conte nei giorni successivi agli eventi. Il Comune ha allora incaricato di occuparsi di questa faccenda la Regione, che infatti ha deliberato in tal senso l’erogazione straordinaria di contributi.

Rilancio Arena federico sboarina
Federico Sboarina

«Moto e motorini danneggiati dal nubifragio saranno risarciti- afferma il sindaco Federico Sboarina -. Un traguardo per niente scontato, visto che il Dipartimento Nazionale di Protezione Civile aveva in origine escluso il finanziamento di questi rimborsi. Era assurdo e impensabile che questi danni restassero interamente sulle spalle dei veronesi, che da subito si sono rimboccati le maniche per il ripristino. Nelle ore immediatamente successive al nubifragio, è stata messa in moto una macchina organizzativa senza precedenti fra istituzioni e cittadini, tanto che in 48 ore la città era a posto. Per fortuna i veneti hanno la Regione dalla loro parte, e grazie al continuo confronto di questi mesi sono stati concessi nuovi contributi. È doveroso che le istituzioni facciano la loro parte, soprattutto in situazioni drammatiche come quella vissuta dalla comunità veronese».

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM