Madonna della Corona, le iniziative per l’anno Giubilare Mariano

Partiranno domani gli eventi di inaugurazione dell’Anno Giubilare Mariano per i Cinquecento anni del Santuario di Madonna della Corona, che si svolgeranno fino al 19 settembre 2021.

madonna della corona
Il Santuario di Madonna della Corona

Il Santuario di Madonna della Corona rende noto il programma delle iniziative che aprono l’anno Giubilare Mariano per i cinquecento anni del Santuario, che si svolgono a partire da domani 15 settembre, giorno della Memoria della Beata Vergine Maria Addolorata e che avranno il suo culmine nella  giornata di domenica 19 settembre quando, alla presenza del Vescovo Mons. Giuseppe Zenti, sarà aperta  la Porta Santa e inaugurato il Cammino Giubilare in Basilica.  

Il Santuario, chiamato più ardito d’Italia, si sviluppa a quasi 800 metri di quota, in luogo già reso  santo dalla presenza di eremiti che vi abitavano in grotte fin dalla fine del Millecento, grotte ancora oggi  visibili, e che veneravano la Madonna di Monte Baldo, chiamata anche Madonna della Roccia.  Ma è la statua dell’Addolorata, del 1432, che secondo la tradizione sarebbe comparsa  miracolosamente in questo luogo, su una balza di roccia, alle pendici del Monte Baldo, sottratta dalla  minaccia dei Turchi di Solimano II, che assediavano l’isola di Rodi, e qui traslata per un intervento  angelico la notte del 24 giugno1522. 

1522 – 2022: a cinquecento anni dalla questa tradizione popolare, e con il fine di promuovere il  rinnovamento spirituale dei fedeli e di incrementare la vita di grazia, il Santo Padre, attraverso al  Penitenzieria Apostolica, ha accordato al Santuario un particolare anno di giubilo dedicato a Maria, che  ha inizio domenica 19 settembre 2021 e si conclude domenica 18 settembre 2022, durante il quale i  fedeli, visitando il Santuario, possono conseguire l’Indulgenza Plenaria

«È un’occasione di rigenerazione spirituale, di ritorno a Dio, di perdono e di ripartenza –  spiega Mons. Martino Signoretto -. Chiunque può vivere il Cammino Giubilare, in modo personale  all’interno della Basilica. L’itinerario inizia con la Porta Santa e conduce il fedele al cuore del mistero  cristiano: il Cristo Crocifisso e Maria che lo porta in braccio, esattamente sopra il tabernacolo,  immagine della Chiesa che porge a tutti il suo dono più prezioso, l’Eucaristia. Il percorso raggiunge il Risorto, sopra il fonte battesimale, dove poter rinnovare la fede. Il profumo del nardo e la presenza  della maestosa roccia, coinvolgono e avvolgono ciascuno fedele di un’atmosfera spirituale da  sperimentare con i cinque sensi».

Leggi anche: “Festival della Bellezza”, stasera Arianna Porcelli Safonov e Vittorio Sgarbi

Il programma

Mercoledì 15 settembre 

Nel giorno della Memoria della Beata Vergine Maria Addolorata alle ore 17.00 parte dal Ponte del Tiglio  la salita al Santuario lungo i sette capitelli della Via Matris Dolorosae e alle ore 18.00 si celebra la  S.Messa Solenne in Basilica dove si affida a Maria l’Anno Giubilare e si presenta il calendario delle  iniziative giubilari, in particolare il Cammino Giubilare in otto tappe che caratterizzerà l’esperienza  spirituale dei pellegrini durante questo speciale anno di grazia. 

Venerdì 17 settembre 

Alle ore 20.00 si tiene al Santuario la rievocazione dell’arrivo miracoloso della Statua  dell’Addolorata – evento a numero chiuso con prenotazione su https://rievocazionecorona.eventbrite.it – . Animano la serata il coro alpino La Preara, il coro di voci bianche del Gruppo Vocale Novecento e i  King Rock Climbing. 

A partire dalle 21.00 fino alle 23.00 l’accesso al Santuario è libero per la veglia di preghiera con i  canoni di Taizé con l’animazione del coro della parrocchia di Cavaion. È attivo il servizio notturno del  bus-navetta ATV che connette la località di Spiazzi al Santuario.  

Sabato 18 settembre 

Alle ore 19.00, in diretta su Telepace, il concerto-evento Mater Dei, dove sarà presentato in anteprima  mondiale LUMEN, cortometraggio d’arte animata del regista Alessandro Garilli, dedicato a Maria e  ispirato alla storia vera dell’artista Giovanni Manfredini che ha realizzato una corona di rami di rose,  fusa nell’oro, dedicata al dolore di Maria ai piedi della Croce, nonché a quello di ogni madre e di ogni  uomo. Accompagnano nella serata gli intermezzi musicali dell’orchestra MITO’S Pop Symphony  Orchestra, diretta dal M° Pietro Salvaggio. Presenta la serata la giornalista Francesca Martini. Il cortometraggio LUMEN, che è accompagnato da musica sacra composta dal M° Ennio Morricone e  gentilmente concessa dalla famiglia, resterà in allestimento video per tutto l’anno presso il Santuario come occasione di valorizzazione del luogo e del tema dell’Addolorata. Sostengono l’iniziativa la  Regione del Veneto e la Cassa Rurale Vallagarina – BCC. 

Alle ore 21.00 su Telepace segue lo speciale dedicato al Giubileo, con collegamenti in diretta dal Santuario. 

Domenica 19 settembre 

Alle ore 10.30 il Vescovo Mons. Giuseppe Zenti, celebra la S. Messa Solenne con l’apertura della  Porta Santa e l’inaugurazione del Cammino Giubilare, con diretta di Telepace. Il Vescovo presidierà  anche la S. Messa delle ore 15.00. Grazie alla collaborazione di Poste Italiane, e all’iniziativa del Circolo filatelico numismatico di Torri e al Circolo Collezionisti Gardesani, vi sarà un evento speciale per tutti gli appassionati e tutti i pellegrini  presenti con l’annullo postale speciale Die Emissionis, dedicato ai 500 anni del Santuario. L’ufficio postale, appositamente allestito presso il Santuario, sarà aperto dalle 9.45 alle 15.45  e sarà possibile acquistare le cartoline e timbrare con il bollo speciale le corrispondenze presentate, sia  per la spedizione sia per il collezionismo o per farne dono.

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO ULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM