Lotta alla violenza di genere, arriva il Protocollo di rete

protocollo violenza genere

Domani, giovedì 13 settembre, alle ore 10, nella sala polifunzionale del Palazzo Grandi Stazioni in fondamenta Santa Lucia, a Venezia, l’assessore regionale al sociale e al contrasto alla violenza di genere Manuela Lanzarin presenta ad istituzioni, operatori sociali, associazioni, volontari  il Protocollo di rete per il contrasto alla violenza contro le donne.

Si tratta di uno schema di accordo pubblico-privato, che sarà poi declinato su scala territoriale nei 21 piani di zona dei diversi territori del Veneto (corrispondenti alle ex Ulss) da istituzioni, servizi, associazioni e centri-antiviolenza,  per attuare interventi efficaci e uniformi di prevenzione e contrasto alle violenze contro donne e minori, così come prevede la legge regionale 5/2013 in materia di misure e interventi contro la violenza di genere.

“Domani sarà il momento ufficiale della condivisione dello schema operativo di intervento con sindaci, dirigenti delle Ulss, operatori sociosanitari dei servizi pubblici e dei Centri antiviolenza, volontari, forze dell’ordine, medici, farmacisti e avvocati– spiega l’assessore Lanzarin – Il protocollo, costruito con il Tavolo di coordinamento regionale per la prevenzione ed il contrasto alla violenza contro le donne e approvato dalla Giunta regionale, specifica chi deve intervenire e con quali modalità, quali sono i compiti dei diversi soggetti che costituiscono la rete territoriale di vigilanza, prevenzione e intervento. Senza un accordo-quadro ci potrebbe essere il rischio di un Veneto a diverse velocità nella sensibilità al problema e nella capacità di intervento. Con questo strumento operativo, invece, tutti i territori dovranno attrezzarsi e offrire in modo coordinato risposte e servizi analoghi alle donne in difficoltà, alle famiglie spezzate, alle vittime di prevaricazione e violenza. Visti i recenti episodi di femminicidio, che purtroppo continuano a segnare drammaticamente le cronache di questi mesi, l’incontro di domani sarà un utile momento di riflessione, con gli operatori e con tutte le istituzioni coinvolte, per avviare interventi coordinati e integrati di prevenzione e di contrasto sul territorio Veneto”.

Alla presentazione del protocollo-quadro sono stati invitati i Sindaci, i Presidenti dei Comitati dei Sindaci, i Direttori dei servizi socio sanitari delle Aziende ULSS, i Centri antiviolenza ed i rappresentanti del tavolo regionale di prevenzione alla violenza di genere.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.