Lorenzoni: «Nominare Crisanti commissario all’emergenza»

Lo sfidante di Zaia alle prossime elezioni Arturo Lorenzoni chiede alla Regione di nominare Andrea Crisanti commissario all'emergenza Covid-19.

Il candidato presidente del centrosinistra in Veneto, Arturo Lorenzoni, chiede alla Regione di nominare il professor Andrea Crisanti commissario all’emergenza per il Coronavirus.

«Ogni giorno il presidente Zaia – afferma – ci dice la sua sul virus, forte degli studi in veterinaria e, giorno dopo giorno, senza alcuna possibilità di contraddittorio dice a noi veneti come ci dovremmo sentire. Bene: io da cittadino veneto, prima ancora che da candidato, non mi sento al sicuro».

«In questa bulimia mediatica e di annunci – continua il candidato presidente – è stato anche dichiarato che entro metà luglio ci sarebbero state le nuove schede sanitarie attraverso le quali i veneti, i medici e gli operatori della sanità avrebbero dovuto ottenere reali prospettive rispetto alla possibile necessità di gestione di una nuova ondata. Anche questo è rimasto lettera morta».

Passando in rassegna poi le dichiarazioni e gli annunci susseguitisi in queste settimane, Lorenzoni dice di ritenere che «una comunicazione che esaspera i toni stia facendo più male che bene ai cittadini e all’economia del nostro territorio: ogni dichiarazione, che smentisce quella del giorno precedente, produce incertezza e instabilità. Dobbiamo avere la coerenza di affidarci alle competenze scientifiche sempre. Serve una conduzione chiara, competente e sobria ed è proprio per questo che chiedo alla Regione di nominare il professor Andrea Crisanti commissario all’emergenza Covid». (Ansa)