L’ordinanza della Regione Veneto: stop a eventi, messe, scuole e musei

Arrivata l'ordinanza firmata dal Ministro della Salute Roberto Speranza di intesa con il presidente della Regione Veneto Luca Zaia.

ordinanza regione veneto
Un momento della riunione nella sede della Protezione Civile di Marghera

Arrivata l’ordinanza firmata dal Ministro della Salute Roberto Speranza di intesa con il presidente della Regione Veneto Luca Zaia. Anche in Veneto rigide misure per contrastare la diffusione del coronavirus.

Le misure avranno efficacia fino all’1 marzo, e saranno modificabili a seguito del variare dello scenario della malattia.

I punti principali in breve (l’ordinanza integrale scaricabile QUI):

  • Sospensione di manifestazioni o iniziative di qualsiasi natura, di eventi in luogo pubblico o privato sia in luoghi chiusi che aperti al pubblico, anche di natura culturale, ludico, sportiva, religiosa, discoteche e locali notturni.
  • Chiusura delle scuole di ogni ordine e grado, come già annunciato, compresi università, corsi professionali, master, corsi per le professioni sanitarie e università per anziani ad esclusione dei medici in formazione specialistica e tirocinanti delle professioni sanitarie, salvo le attività formative svolte a distanza.
  • Sospensione dei servizi di apertura al pubblico dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura.
  • Sospensione di ogni viaggio di istruzione.
  • Disinfezione giornaliera dei treni regionali e di tutto il trasporto pubblico locale via terra, aria e acqua.
  • Ordinanza regione veneto coronavirus
  • Ordinanza regione veneto coronavirus
  • Ordinanza regione veneto coronavirus