L'anticiclone russo porta le temperature sotto zero

Il vento gelido della domenica appena trascorsa era solo un piccolo assaggio di quello che accadrà nel corso della settimana. È infatti in arrivo in tutta Europa una freddissima fase invernale, che porterà le temperature verso il basso di almeno dieci gradi a partire da mercoledì.

L’anticiclone russo siberiano, assente dalla scena meteo europea da almeno dieci anni, determinerà l’inizio di una fase decisamente fredda che durerà all’incirca dieci giorni.

Fino a mercoledì il tempo non cambierà: cielo nuvoloso e temperature in ribasso a causa delle correnti d’aria fredda. La situazione muterà invece nella giornata di giovedì, in cui è previsto un ulteriore raffreddamento,con temperature sotto lo zero anche durante il giorno.

A partire dalla sera di Giovedì dovrebbero cadere inoltre i primi fiocchi di neve anche nella pianura lombardo -veneta, Verona compresa. Non sono tuttavia previste grandi nevicate, anzi al momento si parla di precipitazioni piuttosto deboli, soprattutto in Lessinia dove il termometro scenderà fino ai -15° nelle vallate sopra i 1500 metri.

Nel fine settimana tornerà il sereno, per effetto della bora che spazzerà via le nuvole di questa settimana. Ma sarà proprio allora che le temperature resteranno fisse sotto lo zero. Per domenica è infatti previsto che nella città di Verona le minime si aggireranno intorno ai -10 gradi, mentre le massime non supereranno il grado sotto lo zero.

Dopo l’inizio di un inverno davvero anomalo,possiamo quindi dire che il freddo è finalmente arrivato, soprattutto in Lessinia dove nel fine settimana le temperature raggiungeranno punte di -19 gradi.


La redazione