Arrivano 156 milioni per gli ospedali veronesi: 100 a Legnago, 56 a Verona

La Regione Veneto ha presentato nuovi investimenti su 17 strutture sanitarie del Veneto, per il nuovo ospedale di Legnago 100 milioni oltre ai 42 già stanziati. Fondi anche ai due poli di Verona.

Manuela Lanzarin e Luca Zaia
Manuela Lanzarin e Luca Zaia
New call-to-action

Finanziamenti per 437 milioni a 17 ospedali del Veneto

Una maxi manovra di investimenti per 437 milioni 348 mila euro su 17 strutture sanitarie del Veneto è stata definita dalla Giunta regionale e presentata oggi nel corso di un punto stampa tenuto dal Presidente, Luca Zaia, affiancato dall’assessora alla Sanità Manuela Lanzarin.

«Se sommiamo questa ingente partita ai 371 milioni programmati l’anno scorso – ha detto Zaia – ci rendiamo conto che siamo davanti a un grande e chiaro progetto che è in lavorazione e che abbraccia tutti i settori strategici delle strutture ospedaliere: dall’adeguamento, all’ampliamento, all’aggiornamento tecnologico».

LEGGI ANCHE: Ca’ del Bue: il Comune di Verona chiede approfondimenti ad Agsm Aim

Dei 437 milioni, 100 milioni di euro sono dedicati al nuovo ospedale di Legnago, per cui ne erano già stati stanziati altri 42. A Verona arrivano fondi anche per Borgo Trento (44,5 milioni) e Borgo Roma (12 milioni).

Nello specifico, per Legnago si tratta del finanziamento della seconda fase di riorganizzazione funzionale e strutturale dell’ospedale. Per Borgo Trento 40 milioni vanno all’adeguamento sismico, antincendio e funzionale, mentre altri 4,5 per il potenziamento e ammodernamento tecnologico. I 12 milioni per Borgo Roma serviranno a proseguire gli interventi di adeguamento sismico, antincendio e funzionale.

«Cominciamo oggi una road map informativa – ha aggiunto Zaia – che riguarderà altri ambiti del sistema, come le liste d’attesa e il problema, nazionale, del reperimento di medici e infermieri, così da smentire certe leggende metropolitane che vengono fatte circolare».

«Nel prossimo futuro – ha annunciato Presidente – spingeremo il lavoro anche sul fronte dell’intelligenza artificiale e ancora sul miglioramento degli ospedali. Vorrei ricordare, in questo senso, che da quando esiste questa Giunta regionale, nessun ospedale è stato chiuso e tutti, hub & spoke, hanno avuto nel tempo gli investimenti necessari».

LEGGI ANCHE: Carcere di Verona: aumenta la popolazione e il disagio psichico

Luca Zaia
Luca Zaia

«In questi 437 milioni – ha precisato la Lanzarin – c’è in molti casi la prosecuzione di progetti con nuovi stralci finanziati, per adeguamento sismico, messa a norma, rimodulazione della logistica interna, con un paio di progetti che considero significativi, come i 58 milioni per una nuova struttura all’Ospedale dell’Angelo di Mestre (il cosiddetto “Angelino”) e i 100 milioni per Legnago (che si aggiungono ai 42 già stanziati) dove si realizzerà il nuovo ospedale».

Le dichiarazioni dell’assessora Lanzarin

Le opere

Gli ospedali interessati dai nuovi finanziamenti sono Feltre, Oderzo, Treviso, Mestre, Mirano, San Donà di Piave, Portogruaro, Jesolo, Rovigo, Camposampiero, Piove di Sacco, Bassano del Grappa, Vicenza, Legnago, Borgo Trento a Verona, Borgo Roma a Verona, Castelfranco Veneto.

LEGGI ANCHE: Scipione a Verona raddoppia, il bus serale diventa a chiamata in nuove zone

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!

CLICCA QUI

PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM