La Juventus saluta la Champions League

La corsa dei bianconeri verso la Champions League è finita. Ieri sera la Juventus è stata eliminata dall’Ajax per 2-1 sul campo di casa allo Stadium di Torino, dopo l’1-1 dell’andata ad Amsterdam. Nonostante un inizio di partita promettente, con la rete di Ronaldo, non si è fatta attendere la risposta degli olandesi, che sono andati in rete prima con Van de Beek e poi con De Ligt.

La Juve di Ronaldo, arrivato a Torino proprio per vincere la Champions, si deve inchinare a una squadra guidata da Erik ten Hag, allievo di Guardiola, che ripete l’impresa di Madrid strappando il posto in semifinale ai bianconeri. La vera carica della Juve è durata una manciata di minuti, ma solo Szczesny e Ronaldo, sono stati pari alle attese. Gli altri sono naufragati di fronte all’Ajax che ha mantenuto il pallone correndo e difendendo la propria area. L’immagine del Ronaldo abbacchiato e ammonito per un fallo a centrocampo, ultima istantanea del match prima della festa olandese, è l’emblema di una serata che gli juventini non pensavano di dover vivere.

L’Ajax arriva così alle semifinali, dove ad attenderlo ci sarà la squadra vincente della sfida di sabato tra Manchester City e Tottenham. Qualificato anche il Barcellona, che ha eliminato il Manchester United.