La grotta di Moruri torna alla vita

Sono stati smaltiti settemila chili di rifiuti nella Grotta di Moruri. Il lavoro di bonifica territoriale è continuato anche presso il progno di Parona grazie ad Amia e volontari

Grotta Moruri
Bonifica e restauro della Grotta Moruri

La Spluga Ca’ dell’Ora a Moruri torna alla vita, ad essere un luogo incontaminato e naturalistico. È terminata la complessa opera di bonifica realizzata dal Comune di Verona, insieme ad Amia e a tantissimi volontari, per ripulire la cavità carsica. All’interno della grotta sono stati rinvenuti 7.105 chili di rifiuti, ingombranti, ma anche plastica, vetro, carcasse di animali e ferro vecchio. L’intera operazione è testimoniata dal video pubblicato oggi sui canali social di Amia.

Il video pubblicato da Amia dopo lo smaltimento dei rifiuti


 

Un intervento che, per la profondità della grotta, si è svolto in diverse fasi. Gli speleologi si sono calati e hanno differenziato i materiali in grandi sacchi. Un centinaio di ‘big bag’ che sono state legate a corde e carrucole e portate all’esterno, per essere poi trasportate sulla strada principale attraverso trattori. Una postazione più comoda per l’arrivo dei grandi mezzi Amia diretti poi allo smaltimento.
 

La pulizia è stata svolta dai seguenti gruppi speleologici: G.A.S.V. Gruppo Attività Speleologica Veronese, G.A.M. Gruppo Amici della Montagna, U.S.V. Unione Speleologica Veronese, G.G. Falchi Gruppo Grotte Falchi, C.R.M., G.S.MN.Gruppo Speleologico Mantovano, CAI sezione speleologica, Gruppo Rocciatori Protezione Civile sez. Val d’Illasi, Nucleo Rocciatori Protezione Civile Verona, CISOM Corpo Italiano di Soccorso Ordine di Malta sezione di Verona.
 

Pulizia del Progno di Parona

Anche i cittadini sono stati parte attiva dell’iniziativa, oltre all’associazione di volontariato Insieme per Moruri onlus per la raccolta all’esterno dei materiali che sono poi stati recuperati da Amia. L’azienda speciale del Comune, oltre a fornire il materiale tecnico per le attività di raccolta ed estrazione in sicurezza, ha messo a disposizione tutti i macchinari e attrezzature come il ragno meccanico, contenitori e mezzi di trasporto adeguati necessari per il carico e trasporto, occupandosi successivamente delle operazioni di smaltimento e recupero.
 

Sul posto la Protezione Civile del Comune, volontari che, in questi giorni, hanno ripulito anche il progno di Parona, recuperando diversi pneumatici abbandonati. Una delle tante attività che gli agenti ed ex appartenenti al Corpo svolgono con dedizione a tutela dell’ambiente e a supporto della popolazione, così come per supportare la realizzazione dei grandi eventi, come accaduto di recente al Giro d’Italia e, fino a pochi mesi fa, all’interno dei Centri Vaccinali

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv