Istituita la commissione d’inchiesta sulle banche

commissione d'inchiesta banche mattarella

È previsto che la Commissione possa «analizzare la gestione degli enti creditizi e delle imprese di investimento». Mattarella: «Queste indicazioni, così ampie e generali, non devono poter sfociare in un controllo dell’attività creditizia».

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha promulgato la legge che istituisce la commissione di inchiesta sulle banche. «Non è in alcun modo in discussione, ovviamente, il potere del Parlamento di istituire commissioni di inchiesta» ma «non può, tuttavia, passare inosservato che, rispetto a tutte le banche, e anche agli operatori finanziari, questa volta viene, tra l’altro, previsto che la Commissione possa “analizzare la gestione degli enti creditizi e delle imprese di investimento”. Queste indicazioni, così ampie e generali, non devono poter sfociare in un controllo dell’attività creditizia».

«Il principio di non interferenza e quello di leale collaborazione vanno affermati anche nei rapporti tra inchiesta parlamentare e inchiesta giudiziaria» ha aggiunto Mattarella sulla commissione banche. Per il Capo dello Stato «l’inchiesta non deve tuttavia influire sul normale corso della giustizia ed è precluso all’organo parlamentare l’accertamento delle modalità di esercizio della funzione giurisdizionale e le relative responsabilità».

Scrive in un tweet il vicepremier Luigi Di Maio: «Poco fa il presidente della Repubblica ha promulgato la legge che istituisce la Commissione di inchiesta sulle banche. Ci metteremo al lavoro e lo faremo con senso dello Stato e responsabilità, verso il Paese e soprattutto verso i cittadini truffati».

Interpellato anche il premier Giuseppe Conte. «Non ho posto nessun veto su nessun singolo parlamentare, vorrei anche chiarire che stiamo parlando di una commissione parlamentare, non è una prerogativa del presidente del Consiglio designare il presidente di una commissione Parlamentare e non intendo sostituirmi al parlamento». Lo ha detto Conte, rispondendo ad una domanda sulla commissione parlamentare sulle banche.

 

«Oggi Mattarella ci ha inviato una lettera perché il Parlamento possa sorvegliare nell’interpretazione di questa istituenda commissione di inchiesta sulle banche, perché questa commissione interpreti la normativa nell’alveo dei principi costituzionali». Così il presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, oggi a Napoli. (Ansa)