Investe ciclista, scappa ma poi si costituisce

Ha evitato per un pelo l’individuazione della propria auto da parte delle forze dell’ordine il 27enne che si è costituito dopo aver investito un ciclista a Lonigo. Il giovane, dopo aver travolto l’uomo, era scappato per la paura, ma una volta giunto a casa ha chiamato i carabinieri e si è consegnato.

Troppo forte il rimorso per un automobilista di San Bonifacio che la notte tra il 23 e il 24 settembre, dopo aver investito un ciclista, era scappato dal luogo dell’incidente. Così il pirata della strada, un 27enne al volante di un’Alfa Romeo Mito, si è pentito e si è consegnato agli agenti.

La vicenda è avvenuta a Lonigo: vittima dell’incidente un uomo di origine marocchina di 55 anni che era stato investito dal 27enne procurandosi diverse contusioni e una frattura. Il conducente però, una volta travolto l’uomo, ha proseguito la sua corsa e, una volta arrivato a casa, ha deciso di chiamare i carabinieri e costituirsi.

Ancora incerta la dinamica dell’incidente che sembra sia avvenuto durante il sorpasso della bicicletta che non era provvista di dispositivi per l’illuminazione notturna. Ora il 27enne è stato denunciato a piede libero per fuga ed omissione di soccorso a seguito sinistro con feriti e la patente è stata ritirata.