Insegue e accoltella il vicino, 36enne arrestato

È stato portato in ospedale con alcune profonde ferite da taglio il 20enne accoltellato ieri dal vicino di casa a San Bonifacio. L'aggressore è stato portato in carcere.

Sarebbe potuto essere ben più drammatico l’epilogo del pomeriggio di follia avvenuto ieri a San Bonifacio. Ma il pronto intervento dei militari della Compagnia Carabinieri ha scongiurato il peggio. Un uomo, B.B., 36enne albanese, si è presentato a casa del vicino, un cittadino marocchino di 20 anni.

Credendo si trattasse di una visita occasionale, il giovane ha aperto la porta ma l’altro, armato di un coltello da cucina, ha sferrato un fendente dritto al cuore del ragazzo che è riuscito a scappare e a raggiungere la strada per cercare aiuto, inseguito dall’assalitore.

La scena non è sfuggita al vicinato, che hanno mandato numerose segnalazioni alla Centrale Operativa dei Carabinieri di San Bonifacio che ha dirottato sul luogo tutte le macchine in servizio in quel momento. Pochi istanti e il potenziale omicida è stato raggiunto da una gazzella dei Carabinieri, che dopo averlo bloccato e disarmato lo hanno portato in caserma.

I carabinieri hanno poi soccorso la vittima che è stata trasportata dai sanitari del 118 al Pronto Soccorso dell’ospedale Fracastoro. Per lui alcune profonde ferite da taglio e un vero e proprio shock per quanto accaduto. Lunghi e laboriosi gli accertamenti degli investigatori per ricostruire dettagliatamente ogni fase dell’aggressione. Alla fine il magistrato di turno presso la Procura della Repubblica di Verona ha disposto per il 36enne il trasferimento nella Casa Circondariale di Verona.