Innovazione per il riciclo: aperto a Torri del Benaco il “Punto limpido”

Posizionato da Serit a Torri del Benaco un “Punto limpido”, uno dei contenitori più rivoluzionari nel mondo del riciclo.

Bonfanti, Nicotra, Formaggioni presentano il Punto limpido a Torri del Benaco
Bonfanti, Nicotra, Formaggioni presentano il Punto limpido a Torri del Benaco

Arrivato a Torri il “Punto limpido”

Negli scorsi giorni è stato posizionato da Serit a Torri del Benaco, accanto al Polo scolastico in Piazzale Igino Bonetti, un “Punto limpido”, uno dei contenitori più rivoluzionari nel mondo del riciclo. Un progetto pilota, il primo in assoluto in Italia, che sarà successivamente proposto agli altri 57 Comuni, un sistema di raccolta innovativo a tutto vantaggio dei cittadini.

«Stiamo parlando di un contenitore compartimento che consente all’utente di separare efficacemente i rifiuti», spiega il presidente di Serit Massimo Mariotti. «Un sistema già presente in Spagna dal 2017 in molte realtà, prima fra tutte la capitale Madrid che lo ha adottato con ottimi risultati. I vantaggi sono molteplici, per l’ambiente ma anche per l’utente che non dovrà più recarsi presso i punti periferici del proprio Comune per smaltire alcune tipologie di rifiuti».

Il “Punto limpido” è composto da due parti principali: il guscio esterno e i contenitori interni. L’involucro esterno è costituito dalla cappa, dalle porte, dalle bocchette di aspirazione, dai coperchi e dalla struttura interna. Tutti componenti realizzati in acciaio inox AISI 316 ad eccezione delle bocchette di spirazione. Quanto ai contenitori interni, sono realizzati in plastica standard da 80 litri, dotati di ruote, coperchio e maniglia.

«Col posizionamento a Torri di questo primo Punto Limpido abbiamo intrapreso un percorso verso pratiche ecologiche che intendono sempre più agevolare l’utente nel conferimento dei materiali da riciclare» precisa il direttore generale di Serit Gianluigi Bonfanti.

LEGGI LE ULTIME NEWS

Punto limpido Torri del Benaco
“Punto limpido” a Torri del Benaco

«Il Punto limpido è infatti dotato di un classificatore di rifiuti, che accetta in forma differenziata diversi tipi di materiali: vestiti e scarpe, libri e riviste, piccoli elettrodomestici, toner, olio, CD, batterie, capsule di caffè, videocassette e tappi di plastica, lampade a basso consumo e lampadine per la cui raccolta viene utilizzata una sacca di aspirazione formata da una rete di propilene. Ecco quindi che in un unico contenitore possiamo conferire, selezionandoli, un gran numero di rifiuti. Un vantaggio notevole anche per quanto riguarda poi il relativo conferimento presso i centri di riciclo e smaltimento oltre che il lavoro dei nostri operatori».

«Da qualche settimana i cittadini hanno notato i nuovi contenitori dei rifiuti, ma in effetti si tratta di ben altro rispetto ai tradizionali punti di raccolta», spiega il sindaco Stefano Nicotra. «In virtù di quella tutela ambientale a cui tiene particolarmente la nostra amministrazione sono stati collocati dei cassonetti “speciali” che possono contenere rifiuti di ogni genere: dai toner delle stampanti, ai piccoli elettrodomestici, l’olio e molto altro».

Tutto questo, aggiunge, «per facilitare i cittadini nel corretto conferimento. Una scelta precisa da parte della nostra amministrazione dal momento che sono sempre stato in prima linea su questo fronte».

Il posizionamento del Punto limpido in via Mazzini, prosegue Nicotra, offre poi altri due vantaggi: «Il primo è che può essere utilizzato dai numerosi turisti che parcheggiano nel piazzale Bonetti , il secondo è che i genitori che portano i figli a scuola ne possono usufruire per conferire i rifiuti. Oltretutto un ottimo esempio di educazione ambientale per i ragazzi che a loro volta possono praticare la raccolta differenziata grazie a questo sistema assolutamente all’avanguardia».

Per Paolo Formaggioni, membro del CdA di Serit, «il Punto limpido è particolarmente adatto ai Comuni che si affacciano sul Lago di Garda dove la presenza turistica nei periodi estivi va naturalmente ad incidere in maniera considerevole sul quantitativo di rifiuti raccolti. Ma anche per gli altri Comuni serviti da Serit potrà essere molto utile in quanto sarà possibile aumentare una selezione a monte dei rifiuti e al tempo stessa facilitare la raccolta complessiva da parte dei nostri operatori».

LEGGI ANCHE: Maltratta nuovamente la compagna davanti alla figlia neonata e finisce in carcere

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM