Inizia la scuola. Tutti in classe tranne i docenti

scuola progetti educativi

Il Veneto riparte oggi con l’anno scolastico 2018/2019. Quasi 600mila gli studenti che oggi tornano sui banchi di scuola, 110mila solo a Verona. Dietro alle cattedre però, sono circa 800 gli insegnanti che mancano all’appello.

La campanella è tornata a suonare per oltre 110mila studenti veronesi. Ma se gli alunni in classe ci sono, non si può dire lo stesso per molti insegnanti. In particolare i numeri parlano di circa 800 docenti mancanti: 280 alle elementari, 330 alle scuole medie e 162 alle superiori.

La “decimazione” riguarda però non solo i professori e i maestri, ma anche personale tecnico e amministrativo, qualche preside e anche numerosi insegnanti di sostegno per gli oltre 3.500 studenti con disabilità veronesi. Per molte scuole, che hanno registrato tra l’altro molte iscrizioni tanto da non avere aule sufficientemente ampie per ospitare tutti gli alunni, si preannuncia ora un altro anno all’insegna del mondo dei supplenti.

Stamane l’assessore all’Istruzione Stefano Bertacco ha incontrato i bambini di alcune classi elementari: “Per voi oggi inizia un percorso nuovo e importante, un percorso che dovete immaginare come uno scrigno del tesoro che, giorno dopo giorno, riempirete di tutte le informazioni e le conoscenze che riceverete dalle vostre maestre. – ha detto ai bambini l’assessore – Un giorno, quando sarete più grandi, userete questo tesoro per realizzare i vostri sogni e affrontare le difficoltà della vita”.