Infortuni sul lavoro? In calo, anche quelli mortali

Tra il 2012 e il 2017 gli infortuni sul lavoro denunciati sono diminuiti del 9%. Un risultato raggiunto in particolare grazie alla cultura della prevenzione e ai controlli sulle aziende

Cultura della prevenzione e  controlli sulle aziende; se negli ultimi cinque anni gli infortuni sul lavoro nella nostra provincia sono diminuiti del 9%, lo si deve in particolare a questi fattori. I dati sono stati presentati questa mattina nella sede dell’Ulss 9 Scaligera: più di 15 mila gli interventi effettuati in questo periodo, meno rispetto agli anni precedenti

Nella zona rossa dove l’incidenza degli infortuni è più marcata, ci sono il settore dell’agricoltura, dell’edilizia e dei Servizi

Per quanto riguarda gli infortuni mortali, al primo posto c’è quindi l’agricoltura, dove nella maggioranza dei casi è il coltivatore diretto a subire le tragiche conseguenze. Solo lo scorso anno sette persone sono morte in seguito al ribaltamento del trattore, e quasi sempre questo è avvenuto perchè il coltivatore non aveva attivato dispositivi di protezione come l’arco o le cinture di sicurezza

In questo senso la prevenzione gioca un ruolo fondamentale, ma anche il controllo sulle aziende fa molto