Inflazione rallenta, minimo da novembre 2010

ROMA – A marzo l’inflazione rallenta ancora, con la crescita dei prezzi al consumo ferma all’1,7%, dall’1,9% di febbraio. Si tratta della sesta frenata consecutiva, dovuta soprattutto alla decelerazione annua dei carburanti. Lo rileva l’Istat (stime), aggiungendo che è il tasso più basso da novembre 2010. Su base mensile il rialzo è dello 0,3%.

A marzo i prezzi dei prodotti acquistati con più frequenza dai consumatori (dal cibo ai carburanti) rincarano del 2% su base annua, un tasso superiore all’inflazione (1,7%), ma che risulta, ancora una volta, in frenata rispetto a febbraio (2,4%). Si tratta del valore più basso da settembre 2010.

La redazione