Incidente della stella, l’Arena riapre l’1 febbraio

Proseguono le indagini da parte della Procura della Repubblica di Verona. L’area oggetto di sequestro segregata e sorvegliata dal personale dei Musei civici.

L'area di piazza Bra con la stella dell'Arena sotto sequestro
L'area di piazza Bra con la stella dell'Arena sotto sequestro (24 gennaio 2023)

L’anfiteatro Arena riaprirà al pubblico mercoledì 1 febbraio. Tra oggi e domani verranno infatti completate le operazioni di segregazione tramite idonea recinzione della porzione di cavea e di platea interessate dall’incidente di lunedì scorso durante lo smontaggio della Stella in piazza Bra e già oggetto di sequestro penale.

Tutta l’area sequestrata e oggetto di indagini rimarrà interdetta ai visitatori anche nei prossimi giorni e verrà sottoposta alla sorveglianza del personale dei Musei civici.

LEGGI ANCHE: Al Consorzio ZAI il Premio Verona Network 2024

Lo ha annunciato oggi la vicensindaca e assessora all’Edilizia monumentale Barbara Bissoli, che ha fatto il punto sulla situazione illustrando i possibili scenari.

«Questa mattina il nucleo di Polizia giudiziaria della Polizia locale ha consegnato al Sostituto procuratore tutta l’informativa di quanto accaduto e la relativa documentazione» ha detto Bissoli. «Siamo in attesa dell’esito delle valutazioni del pubblico ministero, perché qualora ravvisasse figure di reato disporrebbe una perizia, in caso contrario potrebbe disporre la revoca del sequestro penale. Nel frattempo, l’amministrazione sta valutando di conferire uno o più incarichi a consulenti che rilevino in primis il danno occorso alla cavea dell’Arena e poi quali percorsi di restauro intraprendere per riaprire e rendere accessibile quanto prima la parte di monumento danneggiata dall’incidente».

LEGGI ANCHE: Zanzare: nelle farmacie veronesi il kit antilarvale a prezzo calmierato