Incendio a Fumane, non è finita

Ennesimo focolaio sulle colline di Fumane di Valpolicella, all'opera i volontari per contenere l'incendio.

Ripresa dell'incendio sulle colline di Fumane
Ripresa dell'incendio sulle colline di Fumane

A Fumane di Valpolicella non si sono spente le fiamme. Un incendio ha ripreso vigore su un’area verde sulle colline, dopo i focolai delle scorse ore. Gli interventi si stanno garantendo da terra grazie all’intervento dei volontari ABI e personale dell’AVISP.

«Continua a preoccupare la situazione degli incendi in Veneto. Anche oggi si è riproposta una giornata complessa, con il nostro personale e i nostri magnifici Volontari Antincendio Boschivo che sono intervenuti a Lamon, Fumane e Bibione. Li ringrazio insieme a tutti coloro che sono impegnati nella stessa opera; stanno dando una grande prova di professionalità e abnegazione».

Sono parole del Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, che sta seguendo lo sviluppo delle operazioni di contrasto di alcuni incendi che, oggi, hanno richiesto ancora l’opera dei servizi ABI in alcuni territori.

«Il caldo torrido sembra non dare ancora tregua; ho il ragionevole timore che la battaglia possa essere ancora lunga. In questo quadro è fondamentale l’aiuto di tutti. Rivolgo un appello alla massima responsabilità da parte di tutti i cittadini».

LEGGI ANCHE: Incidente della stella, l’Arena riapre l’1 febbraio

Il fronte odierno più preoccupante e impegnativo è quello di Lamon (Belluno) dove, nella zona del Sass Falares, le fiamme sono ancora attive in un’area caratterizzata dagli schianti della tempesta Vaia. Numerosi sono stati fino ad ora gli interventi dal cielo per estinguere il fuoco con il Canadair e con l’elicottero della Regione.

A Bibione (Venezia) sono state domate alcune fiamme libere che si erano sviluppate su un’area di diversi metri quadrati.

«Rinnovando il mio ringraziamento a chi è impegnato su questo fronte – conclude il Governatore – ricordo che si può continuare a frequentare i luoghi prescelti, ma usando il buon senso, ossia rinunciando se sulla propria strada si trovano Volontari AIB o Vigili del Fuoco in attività, evitando il crearsi di gruppi di curiosi, non parcheggiando l’auto incandescente dopo il viaggio sopra superfici arboree seccate, non gettando a terra una sigaretta nemmeno se si ritiene di averla spenta bene, utilizzando i tradizionali barbecue a distanza di sicurezza da ogni possibile arbusto e avendo cura poi di spegnere tutto con la massima sicurezza. Ringrazio i cittadini che vorranno seguire queste e le altre regole di comportamento».

LEGGI ANCHE: Incidente sul lavoro a Marano, operaio ferito alla testa

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI
PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM