Inaugurato il nuovo poliambulatorio al Cristo Lavoratore

Il Centro Medico è progettato, finanziato e gestito dalla Cooperativa Sociale Promozione del Lavoro di San Bonifacio che conta oltre 2 mila soci.

medico dottore guardia medica ulss 9 scaligera

Da oggi a Borgo Roma è attivo un nuovo poliambulatorio, che offre servizi sanitari alla cittadinanza, sia in regime convenzionato che privato. È una preziosa opportunità per la tutela della salute pubblica, operativa al Centro Medico multi specialistico al Cristo Lavoratore, in via Da Manfredo da Cortenova 3.

Il Centro Medico è progettato, finanziato e gestito dalla Cooperativa Sociale Promozione del Lavoro di San Bonifacio che conta oltre 2 mila soci. Il focus della Cooperativa è l’assistenza residenziale ad anziani e categorie deboli, come i disabili e gli adolescenti.

All’interno del Centro Medico, in linea con la filosofia della Cooperativa, è attivo uno sportello di consulenza familiare gratuita per tutta la cittadinanza. Oltre ai TEST COVID-19 (tampone naso-faringeo ed esame sierologico) al Centro Medico sono attivi servizi di Cardiologia, Pneumologia, Neuropsicologia, Gastroenterologia, Endocrinologia, Urologia, Ecografia, Dermatologia, Chirurgia vascolare, Reumatologia, Ginecologia e Ostetricia, Sessuologia, Medicina estetica, Medicina dello sport, Medicina del lavoro e Servizi territoriali.

Nel Centro opera inoltre da circa un anno il Centro di Riabilitazione ed Ortopedia con varie specialità per la cura delle patologie più diffuse tra gli anziani e anche per il trattamento degli eventi traumatici, in particolare di tipo sportivo o dovuti a lavori logoranti.

La struttura è stata inaugurata oggi dal sindaco insieme al Presidente della Cooperativa Promozione Lavoro Fabio Piubello e al suo fondatore Giorgio Roveggia: «Questa è la mia Verona, la città che sa rimboccarsi le maniche e che è impegnata per il benessere della comunità – sottolinea il sindaco Sboarina -. Un particolare elogio alla cooperativa sociale Promozione del lavoro per il coraggio di intraprendere nuove iniziative in questo momento di difficoltà socio-economiche. Inoltre, mi fa doppiamente piacere che questo avvenga a Borgo Roma, il quartiere che ho nel cuore perché ci sono nato e cresciuto e dove per migliaia di veronesi adesso si aggiunge un importante servizio per la tutela della salute pubblica, specialmente nei momenti emergenziali. Questa è la mia città, quella che non si arrende mai, che non polemizza, che pensa alle categorie deboli e di fronte alle difficoltà collabora, si unisce e continua a lavorare per il bene di tutti».