Inaugurato il nuovo padiglione A dell’ospedale di Malcesine

Con un intervento pari a 4 milioni 216mila euro la struttura ospedaliera è stata dotata di un nuovo Ospedale di Comunità che entrerà in attività entro l’anno. A inaugurarla questa mattina l'Assessore regionale alla Sanità Manuela Lanzarin.

L'inaugurazione del nuovo padiglione A dell'Ospedale di Malcesine

È stato inaugurato oggi, alla presenza dell’Assessore alla Sanità della Regione Veneto, Manuela Lanzarin, dei vertici dell’ULSS 9 Scaligera, dei Sindaci del territorio e delle associazioni, il nuovo padiglione A dell’ospedale di Malcesine

L’inaugurazione cade a pochi giorni dal settantesimo anniversario della struttura, che ha aperto ai primi pazienti nel 1951, e ha visto anche la benedizione della nuova ambulanza entrata in funzione da alcune settimane. In particolare, i lavori hanno interessato la riqualificazione delle aree interne, la sostituzione dei serramenti, l’adeguamento antincendio e l’allestimento del nuovo Ospedale di comunità, che verrà completato entro la fine di novembre. 

«La Regione ha sempre garantito che l’Ospedale non sarebbe mai stato chiuso né depotenziato. L’inaugurazione di oggi è la dimostrazione che dicevamo la verità, come peraltro espressamente scritto nelle vigenti schede ospedaliere. Molte polemiche sono scorse inutilmente – afferma l’Assessore -. Con questi interventi, l’Ospedale di Malcesine viene ampiamente riqualificato con una serie di lavori ai quali abbiamo dedicato un ingente investimento». 

LEGGI LE ULTIME NEWS

«La grande novità è la nascita dell’Ospedale di comunità – prosegue Lanzarinutilissimo per assistere la popolazione che ha necessità di assistenza per patologie non acute o post-acute, i cui lavori si concluderanno entro l’anno. La programmazione regionale sulla rete sanitaria ospedaliera prosegue nell’ottica di crescita e riqualificazione a Malcesine, come su tutto il territorio regionale». L’Ospedale di Comunità, all’interno del Padiglione B, prevede 12 posti letto tra cui 5 camere di degenza doppie e 2 camere di degenza singole. L’importo dei lavori per la nuova struttura, che si prevede si concludano a novembre, ammonta a 732mila euro. 

malcesine ospedale
L’ospedale di Malcesine

Le opere di riqualificazione all’interno del Padiglione A, costate 980mila euro, hanno in particolare interessato il sistema termico della struttura ospedaliera attraverso la climatizzazione nei locali di degenza, palestre e l’adeguamento dell’impiantistica dei gas medicali, degli impianti elettrici e dell’illuminazione interna ed esterna.

Il Direttore Generale dell’ULSS 9, Dott. Pietro Girardi, ha sottolineato «l’impegno per riqualificare la struttura di Val di Sogno, fin dalla nascita dell’ULSS 9 Scaligera. Un ospedale situato in una zona eccezionale e che merita tutta la nostra attenzione. Nell’ospedale di Malcesine abbiamo investito molto, anche in termine di relazioni, tanto che possiamo definire quella tra noi e le associazioni del territorio una vera e propria amicizia. Proprio con queste associazioni abbiamo condiviso l’iter dei lavori, entrando nel merito di tutte quelle piccole scelte che possono migliorare la vita di coloro che “soggiornano” qui, per usare un’espressione che unisce la qualità delle cure alla bellezza del contesto paesaggistico». Il rapporto speciale intessuto con le associazioni è stato confermato dalle parole del presidente del comitato Licsomm, Adriano Piffer, e da Antonio Politi, presidente di Aidm, che insieme al Presidente della Conferenza dei Sindaci, Gianluigi Mazzi, hanno ringraziato la direzione dell’ULSS, il personale medico, le Amministrazioni e la Regione.

«Questo può essere un punto di svolta per il nostro ospedale – ha affermato il sindaco di Malcesine, Giuseppe Lombardi – Ringrazio ancora una volta il Direttore Generale Girardi, l’Assessore Lanzarin e il Presidente Zaia per aver investito in questa struttura, fondamentale per la nostra cittadinanza».

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO ULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM