In Veneto stato di allarme climatico fino a lunedì

La Protezione civile del Veneto ha dichiarato ieri lo stato di allarme climatico per disagio fisico fino a lunedì 4 luglio.

Verona piazza bra Arena caldo estate

La Protezione Civile del Veneto, preso atto delle previsioni contenute nel Bollettino del Disagio Fisico e della Qualità dell’Aria per la Regione del Veneto emesso ieri da Arpav – Dipartimento Regionale Sicurezza del Territorio – U.O. Meteorologia e Climatologia, sulla base delle condizioni meteo, ha dichiarato lo stato di allarme climatico per disagio fisico lungo la zona costiera del Veneto da ieri fino a domani, lunedì 4 luglio.

LEGGI ANCHE: Allarmi climatici: siccità, temporali e coste a rischio

La segnalazione si estende anche alle zone Pianeggiante Continentale, Pedemontana e Montana, nelle quali lo stato di allarme è previsto per oggi, domenica 3 luglio, e per lunedì 4 luglio.

Si ricorda che per segnalazioni e informazioni di ambito socio-sanitario è attivo il seguente numero verde 800535535 realizzato con la collaborazione del Servizio Telesoccorso e Telecontrollo. Per segnalazioni di eventuali emergenze di Protezione Civile è attivo il numero verde 800990009.

LEGGI ANCHE: Medici introvabili: ULSS 9 scaligera in difficoltà

Attenzione ai temporali

Il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile della Regione del Veneto ha emesso oggi un avviso in cui prevede, dal tardo pomeriggio di oggi alle prime ore di domani, lunedì 4 luglio, che si potranno verificare locali temporali di calore sulle zone montane, favoriti dagli elevati valori di temperatura e umidità, in particolare sulle Dolomiti dove non si esclude qualche isolato fenomeno intenso.

In seguito, tra le ore centrali di domani e quelle di martedì 5 luglio, il transito da ovest a est di un impulso perturbato determinerà una fase di instabilità, dapprima sulle zone montane e pedemontane e poi anche sulla pianura. Sulle zone montane e pedemontane saranno probabili rovesci e temporali da locali a sparsi a partire dalle ore centrali di lunedì; sulla pianura invece i fenomeni saranno più probabili dal tardo pomeriggio/sera e nella notte tra lunedì e martedì. Non si escludono fenomeni localmente intensi (forti rovesci, grandinate, forti raffiche di vento).

Si prevede criticità idrogeologica, con particolare riferimento alla rete idraulica secondaria, stabilendo dalle 16 di oggi fino alle 14 di martedì 5 luglio, lo stato di Attenzione (allerta gialla) per i bacini: Alto Piave (BL), Piave Pedemontano (BL-TV), Alto Brenta – Bacchiglione -Alpone (VI-BL-TV-VR), Adige- Garda e Monti Lessini (VR), Po, Fissero-Tartaro- CanalBianco e Basso Adige (RO-VR), Basso Brenta – Bacchiglione (PD-VI-VR-VE-TV), Basso Piave – Sile e Bacino scolante in laguna (VE-TV-PD), Livenza – Lemene e Tagliamento (VE-TV).

Il possibile verificarsi di rovesci o temporali localmente anche intensi, potrebbe creare disagi al sistema fognario e di drenaggio urbano e lungo la rete idrografica minore. Si segnala la possibilità d’innesco di fenomeni franosi superficiali sui versanti e la possibilità di innesco di colate rapide specie nelle zone di allertamento di Vene-A, Vene-H, Vene-B e Vene-C.

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv