In onda a “Le Iene” il caso Citrobacter di Verona

Previsto per stasera un approfondimento della nota trasmissione di Italia 1 sul caso del Citrobacter Koseri all’Ospedale di Borgo Trento di Verona.

Ospedale della Donna e del Bambino - Borgo Trento aoui verona

È una settimana cruciale per il caso del Citrobacter Koseri a Verona. E se ne parla anche a “Le Iene” questa sera alle 21.15 su Italia 1. Il “batterio killer” che quattro anni fa ha ucciso quattro neonati e ne ha colpiti decine, di cui nove rimasti gravemente menomati, a inizio mese è tornato a spaventare. Tre neonati sono stati colonizzati, fortunatamente con conseguenze meno gravi rispetto ai bimbi colpiti fra 2019 e 2020.

Proprio oggi l’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona (Aoui) ha diffuso un’anticipazione dell’indagine genomica sul batterio responsabile della colonizzazione in Terapia intensiva neonatale: è di nuovo il Citrobacter Koseri.

LEGGI ANCHE: Installato a Verona un sistema di irrigazione degli alberi con sacchi di acqua

Un’anticipazione che, insieme alle dichiarazioni sull’impegno da parte dell’Aoui, anticipa – appunto – la puntata delle Iene, ma anche l’udienza in Tribunale del prossimo venerdì 31 maggio, dove «si discuterà l’opposizione all’archiviazione del procedimento penale» ricorda su Facebook Francesca Frezza, madre di una delle bimbe morte a causa del Citrobacter. «Sono determinata a lottare fino a quando la verità non verrà accertata, lo farò a nome mio ma anche dei 103 bambini che dal 2018 al 2020 hanno conosciuto questo maledetto battere» scrive la donna, che da tempo si batte per fare chiarezza sulla vicenda.

LEGGI ANCHE: Al Consorzio ZAI il Premio Verona Network 2024

Francesca Frezza
Francesca Frezza

LEGGI ANCHE: Zanzare: nelle farmacie veronesi il kit antilarvale a prezzo calmierato