In diretta il sindaco: «Aree verdi e ciclopedonali rimangono chiuse»

Dopo l'annuncio di ieri, il sindaco chiarisce i dettagli dell'ordinanza che da oggi permette di fare attività motoria all'aria aperta.

«Non significa che ci sia stata una riapertura: siamo ancora nella fase 1. L’unica cosa che si può fare è uscire e prendere una boccata d’aria attorno alla propria casa, con obbligo di mascherina e guanti e distanza di due metri con le altre persone. Rimangono chiuse le ciclopedonali e le alzaie di Lungadige, chiusi i bastioni e le aree verdi. Permane il divieto di sedersi sulle panchine. L’ordinanza è stata prorogata fino al 3 maggio» spiega il sindaco dopo quello che è un allineamento del comune veronese al resto d’Italia sulla possibilità di fare attività motoria fuori casa, nel rispetto dell’ordinanza regionale. A Verona erano infatti in vigore delle norme più restrittive sul tema delle uscite da casa.