AGGIORNAMENTO: RITROVATA la settantenne dispersa in Lessinia

Ha avuto un lieto fine la vicenda della donna di Gambellara dispersa in Lessinia per oltre 24 ore. Ritrovata in buone condizioni nonostante la brutta avventura.

Soccorso Alpino ricerche Fosse
Foto d'archivio

L’aggiornamento delle 18.45

È stata ritrovata in buone condizioni la 77enne di Gambellara (VI), non rientrata ieri da una passeggiata in cerca di funghi. Una squadra la ha individuata attorno alle 16, in fondo a un vaio in Valle dei Ronchi, semi immersa nell’acqua dove era scivolata, a circa 3 chilometri dal punto dove si era separata dall’amica ieri alle 16.30.

Sta bene, dopo una notte all’addiaccio, pur in lieve ipotermia e con un possibile lieve trauma cranico. In questo momento le squadre del Soccorso alpino, con lei un medico e due infermiere, dopo averla imbarellata stanno provvedendo al suo recupero e a trasportarla al di fuori della valle, allestendo alcune teleferiche per superare i tratti più impegnativi e le pozze d’acqua. Una volta sulla strada, sarà affidata all’ambulanza che la accompagnerà all’ospedale per i controlli del caso. Le comunicazioni con le squadre sono rese difficili dall’assenza di campo e rete radio. 

LEGGI E GUARDA ANCHE: Aperto il nuovo sottopasso di Verona! Inizia la nuova viabilità

L’appello: aggiornamento ore 15

Proseguono in località Sprea di Badia Calavena (VR), le ricerche della 77enne di Gambellara (Vicenza), dopo il suo mancato rientro ieri da un giro per funghi. La donna era arrivata assieme a un’amica, e non con la figlia come da prime informazioni, ieri alle 13.

Dopo aver parcheggiato a Sprea, le due donne erano rimaste assieme fino alle 16.30, poi si erano separate dandosi appuntamento un’ora dopo alla macchina, dove Maria Pia non si è però presentata.

Scattato l’allarme ieri sera verso le 19.30, sul posto hanno iniziato le perlustrazioni le squadre del Soccorso alpino di Verona e dei Vigili del fuoco, potenziate questa mattina dai soccorritori provenienti dalle Stazioni di tutta la Delegazione Prealpi Venete e Speleologica. Presente anche la Protezione civile, unità cinofile e l’elicottero dei Vigili del fuoco.

Al momento le squadre sono concentrate, battendolo a tappeto, attorno al punto dove le due amiche si sono lasciate.

Maria Pia indossa pantaloni neri, una maglia viola e porta un marsupio. Calza stivali e ha un cestino di vimini con sé. Chiunque avesse sue notizie è pregato di contattare i Carabinieri.

LEGGI ANCHE: Cambia anche circonvallazione Oriani con il nuovo sottopasso a Verona

Il precedente appello

Sono in corso le ricerche di una settantenne, non rientrata ieri pomeriggio da un giro per funghi nei boschi in località Sprea a Bolca.

Lasciata la macchina a Sprea nel pomeriggio, la donna si era separata dalla figlia dandosi appuntamento per le 18 all’auto, dove però non si è più presentata. Allertato verso le 19.30 dal 118, su richiesta dei Vigili del Fuoco presenti sul posto, il Soccorso alpino di Verona ha preso parte alla ricerca con le proprie squadre perlustrando l’area.

Le operazioni sono proseguite fino a notte fonda, per riprendere alle prime luci con il supporto di tutte le Stazioni della Delegazione Prealpi Venete e Speleologica. Nella notte si sono mossi anche i droni e le unità cinofile dei Vigili del fuoco. In arrivo due unità cinofile molecolari del Cnsas.

LEGGI LE ULTIME NEWS