In Arena (e in città) si riaccende la musica

Dopo la ripartenza di teatri e cinema, con la conferma tanto attesa dell'Estate Teatrale, del Festival della Bellezza, della riapertura dei musei e di tutte le altre attività organizzate in città, come da tradizione, arrivano altre buone notizie per il comparto culturale scaligero: a settembre Verona sarà protagonista di una manifestazione unica, che riunirà grandi artisti della scena contemporanea sul prestigioso palco areniano.

«Stiamo continuamente lavorando per portare grandi eventi in città – ha detto oggi Sboarina, durante il consueto punto stampa – posso anticipare che dal 2 al 6 settembre ci sarà la settimana “Da Verona accendiamo la musica”, un appuntamento che presenteranno domani al TG 1 delle 20 Carlo Conti e Zucchero; serate che, per la prima nella storia della nostra città, ma anche d’Italia, riuniranno grandi artisti del panorama nazionale, anche quelli più giovani, per una serie di eventi mai visti prima».

«Verona sarà sul palcoscenico nazionale e internazionale: un modo unico per invitare i turisti a recarsi nella nostra città, estremamente sicura sotto tutti i punti di vista, e dare un segnale forte di ritorno alla normalità».

Dal 2 al 6 settembre, quindi, l’anfiteatro scaligero ospiterà una cinque giorni di eventi nazionali in diretta televisiva per far ripartire l’intero settore musicale.

Tutti i riflettori si accenderanno sulla nostra città. I più importanti cantanti e musicisti italiani, dopo mesi di stop a concerti e spettacoli, torneranno insieme a calcare il palcoscenico del teatro all’aperto più grande del mondo. A Verona arriveranno tutti i numeri uno della canzone, ma anche i giovani emergenti. Una iniziativa dedicata ai professionisti dello spettacolo, non solo artisti dunque ma anche tecnici, manager, agenzie, presentatori, ballerini, costumisti, maestranze e tutti coloro che da mesi aspettano di poter lavorare.

E subito dopo sarà la volta dei Power Hits Estate 2020, sempre in diretta. Tanti cantanti torneranno il 9 settembre per il concerto di Rtl 102.5, che ha raccolto l’eredità di Festivalbar. Una settimana, insomma, di grandi eventi tv.

«Dopo le esibizioni di Diodato e Grigolo, dopo le serate-evento della lirica che partiranno a fine luglio, ancora una volta i riflettori internazionali saranno puntati sulla nostra città – ha aggiunto il sindaco -.Da domani a settembre sarà una continua promozione di Verona e dell’Arena. Nessun’altra città si può permettere un simile biglietto da visita, il nostro monumento simbolo sta richiamando grandi eventi e produzioni. Ci stiamo lavorando da mesi perché volevamo essere pronti non appena gli spettacoli fossero ripartiti, si parla non solo di un indotto importantissimo per il nostro territorio ma anche di far tornare a lavorare un comparto con migliaia di professionisti. E poi è un ulteriore tassello per riportare la nostra città alla normalità, ossia con i milioni di turisti che avevamo prima. Già in questi giorni le strade e le piazze di Verona sono tornate a riempirsi, sono sicuro che vedremo i frutti di tutta questa pubblicità».