In 600 in Piazza dei Signori per Don Campedelli

La polemica intorno al licenziamento di Don Marco Campedelli si è accesa ieri sera anche in piazza dei Signori. La cittadinanza si è riunita per esprimere la propria solidarietà al sacerdote, nonostante la smentita di licenziamento da parte della Diocesi.

Erano in 600 ieri sera in Piazza dei Signori per mostrare solidarietà a Marco Campedelli, docente di religione al Liceo Maffei, che era stato sollevato dall’incarico dal vescovo Zenti per aver criticato la lettera inviata ai sacerdoti prima del ballottaggio. Dopo la notizia, la cittadinanza veronese è scesa in piazza nonostante la smentita del licenziamento da parte della Diocesi.

«Abbiamo deciso di organizzare questo presidio come comunità studentesca per ribadire la nostra vicinanza a un docente che ci ha insegnato moltissimo in questi anni – afferma Emma Mazzi, rappresentante d’istituto del Liceo Maffei e alunna di Campedelli – ma l’adesione alla piazza è arrivata da una grandissima parte della cittadinanza veronese, a dimostrazione del ruolo centrale che Campedelli ricopre in città, anche fuori dalle mura scolastiche. Da parte nostra, ci auguriamo di rivederlo tra i corridoi della nostra scuola il prossimo Settembre».

«Quello che è successo a Marco Campedelli è molto grave – continua Camilla Velotta, coordinatrice della Rete degli Studenti Medi di Verona e alunna di Campedelli – non possiamo tollerare che sia il mondo della chiesa a decidere l’idoneità dei nostri docenti, a togliere o concedere cattedre in base a proprie convinzioni. Crediamo nell’insegnamento libero, nella scuola come luogo centrale per la formazione del nostro pensiero critico e nella costruzione di una società che non lasci indietro nessuno, che poi è quello che Campedelli ci ha sempre insegnato».

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI
PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM