Il sindaco Gastaldello: «Attenzione alle fragilità e servizi per la ripartenza»

Due i cardini per le iniziative del comune di San Giovanni Lupatoto, individuati dal sindaco Attilio Gastaldello: «Attenzione alle fragilità e servizi per la ripartenza».

«Per rispondere all’impatto sul territorio della pandemia abbiamo preso tutti i provvedimenti di salvaguardia necessari, grazie anche alle indicazioni regionali. Ne approfitto per ringraziare tutti i colleghi della provincia di Verona per il lavoro svolto insieme. Abbiamo anticipato molti dei provvedimenti governativi che poi sono arrivati» afferma il sindaco di San Giovanni Lupatoto Attilio Gastaldello.

«Un dato numerico: a San Giovanni nei primi 5 mesi del 2020 sono stati registrati 7 decessi in più rispetto ai primi 5 mesi del 2019. Non si può dare un valore alla vita di una persona, ma sotto il profilo numerico non abbiamo avuto i disastri che purtroppo si sono visti altrove».

«C’è stata una risposta immediata dall’amministrazione, dai cittadini, ma anche dal tessuto imprenditoriale. Le attività produttive si sono fermate al massimo per il 50-60%. Significa che da parte degli imprenditori c’è stato un atteggiamento responsabile, che ha permesso di continuare l’attività senza la diffusione del contagio».

«Allo stesso modo nella casa di riposo gestita dalla Pia Opera Ceccarelli non ci sono stati problemi».

Ora guardando avanti «dividerei le iniziative in due macro-filoni. Innanzitutto l’attenzione alle situazioni di fragilità e quindi all’emergenza economica. Abbiamo continuato a erogare i buoni pasto anche dopo aver finito il fondo di 134mila euro arrivati dallo Stato. Molta attenzione continua anche per l’attenzione alla salute».

«L’altro filone è quello della ripartenza, con servizi da erogare alle famiglie, affinché i genitori possano tornare al lavoro, al commercio, alle imprese. Per esempio, oltre alla riduzione di imposte e tasse, l’estensione dei plateatici».

«Per i centri estivi il comune ha triplicato i posti a disposizione, nonostante anche i costi siano triplicati».

Il Comune di San Giovanni Lupatoto

«San Giovanni Lupatoto è il terzo comune della provincia per abitanti, 26mila, “gareggia” ogni anno con Legnago per questa classifica. Abbiamo due frazioni, Pozzo e Raldon, dove è coltivata la fragola autunnale, un unicum di livello mondiale» spiega il sindaco di San Giovanni Lupatoto Attilio Gastaldello. «È un paese industriale, con una zona dedicata al manifatturiero, ma anche ai servizi».