Il sindaco di Pescantina: «Pronte agevolazioni per Imu e Tari»

Il sindaco di Pescantina Davide Quarella ripercorre questi mesi di crisi sanitaria e ora sociale ed economica. Per aiutare famiglie e imprese pronto un piano di agevolazioni sulle tasse.

«Pescantina è passata dall’essere l’ultimo paese della Valpolicella a essere colpito dai contagi, a essere quello con il maggior numero di contagi sulla provincia di Verona. Questo purtroppo per i tanti casi nella casa di riposto del nostro paese» sostiene il sindaco di Pescantina Davide Quarella.

«Abbiamo aperto il Coc (Centro operativo comunale), perché avevamo bisogno di tutti: la Protezione civile, il Comando della Polizia municipale, le associazioni dei carabinieri in congedo e degli Alpini» ricorda Quarella.

Ora, dall’emergenza sanitaria si passa a quella economica e sociale. Per questo sono stati distribuiti i buoni spesa, con anche sconti applicati da alcuni negozi locali.

«Ora stiamo studiando la situazione dei centri estivi, perché le parrocchie sono ancora in attesa vista la difficoltà nel rispettare le norme» afferma il sindaco di Pescantina.

«Abbiamo rinegoziato i mutui con il Mef, per riportare nelle casse alcune risorse già impegnate per i pasti a domicilio, contributi economici per i non abbienti e il rimborso delle rette dei trasporti delle famiglie che non hanno potuto usufruire del servizio» aggiunge Quarella.

Agevolazioni pronte anche per Imu e Tari, per andare aiutare aziende e famiglie: «Ne parleremo proprio questa sera in consiglio».